Passa al contenuto

Che cosa vuol dire “fuggire le passioni giovanili?”

Sono giovane una volta sola. Come uso quel breve periodo nella mia vita?

Ci sono tantissime cose con cui mi posso tenere impegnato da giovane. Il mondo è aperto e pieno di possibilità. Ma, la verità è che sono giovane una volta sola. Dunque, come uso le occasioni che ho ricevuto? Paolo scrive: “Nessuno disprezzi la tua giovane età; ma sii di esempio ai credenti, nel parlare, nel comportamento, nell’amore, nella fede, nella purezza.” 1 Timoteo 4:12.

In 2 Timoteo 2:22 scrive anche, “Fuggi le passioni giovanili e ricerca la giustizia, la fede, l’amore, la pace con quelli che invocano il Signore con un cuore puro.”

Che cosa sono le passioni giovanili?

Il termine “passioni giovanili” può includere molte aree. Il desiderio per il denaro. Il desiderio per onore e riconoscimento. Brama di potere. E non in ultimo, attrazione e desiderio per un’altra persona o persone. Quando si tratta di questo desiderio in particolare, ci possono essere un insieme di fantasie impure, pensieri e idee che bombardano la tua mente.

Essere attratti da qualcuno non è di per sé sbagliato. L’attrazione è però spesso ingannevole e ancora più spesso porta le mie proprie concupiscenze e i miei desideri a determinare le mie azioni, invece di un amore genuino per mio Padre. Il risultato di vivere secondo i miei desideri – permettendo a pensieri e idee che non sono puri di vivere e risiedere nel mio cuore e nella mia mente – è il peccato. E che cosa fa il peccato? Mi separa nel mio spirito da Dio. Rovina i miei rapporti con gli altri. Ostacola, corrompe e distrugge in ogni occasione.  (Galati 6:18; Romani 6:23)

Zelo per la purezza

Non sorprende che Paolo ha usato parole così forti! La sua esortazione a Timoteo è indiscutibilmente rilevante e incredibilmente utile quando si tratta di insegnarmi come posso mantenere puro il mio cuore e la mia coscienza davanti al cospetto di Dio. Paolo esorta Timoteo a fuggire le passioni giovanili; a rifiutarle completamente. C’era uno zelo intenso nel suo cuore per la purezza e la devozione.

Ho questo stesso zelo nel mio cuore? Uniformo la mia vita con quello che dice la Parola di Dio? O do spazio ad un pò di impurità qua e là?

Gesù possedeva un tale zelo nel suo cuore. La sua faccia era dura come una pietra contro il peccato. (Isaia 50:7) Lui si diede completamente alla volontà di Dio e non permise all’impurità di manifestarsi nella sua vita.

Il risultato della fedeltà

Più cerco la volontà di Dio per la mia vita, più questo diventa chiaro e serio. Paolo non esorta Timoteo a fuggire non appena viene tentato o attratto da qualcuno. Lo incoraggia a lottare contro l’impurità, a rigettare consciamente nella sua vita, quello che non ha fondamento nella volontà di Dio o nella Parola. Lui incoraggia Timoteo a cercare e a vivere secondo gli standard di purezza che Gesù dà in Matteo 5:27-30: Purezza in ogni pensiero, in ogni parola, sguardo e intenzione.

Quando penso alla speranza e alle promesse che il vangelo offre – quando penso all’obbiettivo finale: che posso essere come lui – allora non c’è alcun dubbio se devo fuggire dalle passioni giovanili. Non c’è dubbio se alimentare o coccolare la mia propria carne peccaminosa con un po’ di flirting qui o un pensiero condiscendente lì. Diventa alquanto ovvio: Devo gettare tutta l’impurità nella spazzatura e correre per salvare la mia vita verso la giustizia, la fede, l’amore e la pace!

Una faccia come la pietra

Devo permettere a Dio e alla sua Parola di formare e di guidare la mia vita, e devo lottare e battermi per la purezza di cui leggo nella sua Parola. E naturalmente, Dio mi aiuta in questo; lui assicurerà che non verrò svergognato. I giovani che fuggono le passioni giovanili e che lottano per la purezza nelle loro vite sono rari. Sono estremamente preziosi al cospetto di Dio, e lui riesce ad usarli per compiere la sua buona e perfetta volontà qui in terra. “Se dunque uno si conserva puro da quelle cose, sarà un vaso nobile, santificato, utile al servizio del padrone, preparato per ogni opera buona.” 2 Timoteo 2:21.

Desideri essere qualcuno che è saldo nella purità e pronto per ogni opera buona? Uno che è come Gesù, il suo Maestro?

Allora accetta la sfida! Scegli di essere uno di questi rari giovani con una faccia come la pietra contro ogni accenno di impurità. Dio ricompenserà riccamente ogni anima che vuole fare questo per lui.

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Sono stato crocifisso con Cristo

Questo opuscolo è basato sulle parole di Paolo in Galati 2:20: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me…” Qui Elias Aslaksen spiega cosa significa e come il lettore possa avere la stessa testimonianza di Paolo nella propria vita.

Seguici