Passa al contenuto

Come posso avere un “orecchio risvegliato:” il punto di vista di una madre

Cosa sente l'orecchio di un discepolo che è diverso da ciò che è normalmente sentito e detto?

“Il Signore, DIO, mi ha dato una lingua pronta [del discepolo*], perché io sappia aiutare con la parola chi è stanco. Egli risveglia, ogni mattina, risveglia il mio orecchio, perché io ascolti, come ascoltano i discepoli.” Isaia 50:14.

Cosa dice la lingua di un discepolo, e cosa sente un orecchio di un discepolo che è così diverso da ciò che la gente normalmente sente e dice? E cosa sento in effetti io quando mi sveglio al mattino? Spesso sento un enorme lamentela da un corpo stanco. E forse un umore grigio si insinua strisciante, con i suoi toni di lamentela e insoddisfazione.

In casa nostra ci sono cinque bambini e giovani che devono alzarsi e andare a scuola e lavoro. So che il modo in cui li si approccia al mattino può avere un grande impatto sulla loro giornata.

Ho ascoltato il Signore Dio al mattino? In modo che posso fortificare lo stanco con le mie parole? Questo non è solo benefico per me stessa, così che non devo ascoltare alla mia propria insoddisfazione e ingratitudine, ma posso anche rafforzare i miei figli, mio marito e quelli attorno a me.

Come posso ascoltare come un discepolo?

Non viene molto naturalmente per me; ciò che è “naturale” è sentire come sono le cose per me oggi e quali sono le mie necessità. Come può il Signore dirmi qualcosa in mezzo a tutto questo?

Per me, si tratta di essere molto cosciente di cosa mi concedo di pensare e spesso è necessario pregare a Dio e pensare a un versetto della Bibbia sul quale mi posso concentrare. Posso rifiutare di ascoltare cose che rovinano la mia giornata e probabilmente anche del resto della famiglia.

Ha una tale enorme conseguenza per ognuno in casa quando mi sveglio di malumore e ho pretese verso gli altri. Ho bisogno di esercitarmi nell’ascoltare ciò che Dio mi vuole dire. E ho bisogno di essere veramente interessata. E quando il Signore ha risvegliato il mio orecchio può essere una giornata fantastica. Dio mi darà parole che fortificano quelli attorno a me, parole che incoraggiano.

La lingua di un discepolo

Che bambino o giovane fortunato che torna a casa da scuola e dal lavoro e incontra calore, gratitudine e gentilezza. Se hanno incontrato difficoltà, o forse cose brutte durante la giornata, le mie parole e il mio splendore può aiutare a incoraggiarli e confortarli.

E posso semplicemente riversarlo su di loro scegliendo parole e azioni della migliore qualità in termini di gentilezza e amore. Qui non c’è nulla da trattenere. Più verso, più ottengo da dove versare. E la cosa meravigliosa è che il Signore può risvegliare il mio orecchio ogni mattino. Senza eccezione. Ma questo è praticamente impossibile senza scelte consapevoli durante il giorno. E un desiderio ardente di ascoltare ciò che Dio ha da dirmi e la volontà di compierla. Lui ha bisogno delle mie braccia, delle mie gambe e della mia lingua.

Questo è completamente diverso di una vita che cerca di raggiungere più possibili benefici, piaceri e soluzioni facili per me stessa. O che la mia mente è ancora impegnata con qualcosa che è avvenuta al lavoro o sui social media. Come io vivo ha in effetti un enorme impatto su quelli attorno a me. Lasciando che il Signore risvegli il mio orecchio ogni mattino, posso creare un oasi di calore e gentilezza per quelli attorno a me.

* Questo articolo è stato tradotto dal norvegese. La traduzione norvegese della Bibbia parla di una “lingua del discepolo” e di un “orecchio del discepolo.”

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Sono stato crocifisso con Cristo

Questo opuscolo è basato sulle parole di Paolo in Galati 2:20: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me…” Qui Elias Aslaksen spiega cosa significa e come il lettore possa avere la stessa testimonianza di Paolo nella propria vita.

Seguici