Passa al contenuto

Cosa ricordarsi quando pensi di avere ragione

Da dove provengono le tue "opinioni"? Cosa forma le cose per cui prendi posizione?

Nello spazio di una normale giornata, la maggior parte delle persone incontra diverse situazioni dove deve formarsi un’opinione ed esprimere il perché pensa in un determinato modo. A volte, ci possono essere situazioni dove le persone hanno opinioni diverse o persino opposte e questo può portare a tanti conflitti.

Da cristiano, anch’io ho bisogno di formare ed esprimere opinioni durante il giorno, ma cosa è importante ricordare in ciascuna di queste situazioni?

Affermare le mie proprie opinioni

Spesso penso al versetto in Giacomo 1:20: “… perché l’ira dell’uomo non compie la giustizia di Dio.” Affermare la mia propria opinione con durezza e parole aggressive può distruggere e abbattere, causando ogni tipo di risultati negativi. Questo comportamento potrebbe portare le persone a prestare attenzione a cosa io abbia da dire o persino essere d’accordo con me, ma spingere in basso gli altri in questo modo è lontano da come Dio tratta le persone! La volontà di Dio è che io sia riempito di pazienza, longanimità, bontà e amore verso ognuno e in ogni situazione, senza eccezioni.

Potresti pensare che le altre persone “ti calpestino” e ti comandino se ti comportassi in questo modo. Sta scritto di Gesù in una circostanza simile che lui “non rendeva gli oltraggi” (1 Pietro 2:23) In effetti, lui diede una testimonianza molto chiara quando fu davanti a Ponzio Pilato e disse, “… Tu non avresti alcun’autorità su di me, se ciò non ti fosse stato dato dall’alto.” (Giovanni 19:11) In quella situazione, non era preoccupato del fare in modo che la sua opinione fosse conosciuta e capita, invece era preoccupato di una sola cosa e cioè fare la volontà di Dio in terra. E confidò così tanto nel suo Padre celeste, che sapeva che si sarebbe preso cura di ogni altra cosa, indipendentemente dal fatto che gli altri lo comprendessero o fossero d’accordo con lui.

Ciò che realmente importa a Dio non è se io ho ragione. E se è così cosa devo fare? Se non sto creando vita e pace attorno a me, allora non sto lavorando nello Spirito. (Romani 8:6) Ciò che importa a Dio è che io faccia morire orgoglio, testardaggine, giustizia umana e inflessibilità che stanno nella mia natura e che piuttosto ascolti gli altri, mostri vero amore e cura per loro e lavori per fare il bene in un modo calmo, buono e pacifico. Dio vuole che diminuisca il mio ego, che la vita di Cristo possa aumentare in una misura sempre maggiore in me. (Giovanni 3:30; 2 Corinzi 4:10-11)

Cosa conduce a vita e pace?

è facile lasciare che la mia sapienza e il ragionamento umano parlino quando qualcosa mi va contro. “Questo non è come dovrebbe essere, devono veramente imparare a cambiare le loro abitudini.” ecc. In questa situazione, ho bisogno di pregare a Dio per vedere la durezza e la testardaggine in me stesso e pregare affinché pace e bontà possano invece venire fuori. Saggezza e ragionamento umani non portano a vita e pace, ma la volontà di Dio lo fa sempre. (Ebrei 12:14; Romani 12:18) Potrei anche pregare per ricevere aiuto nell’esprimere le cose alle persone in un modo positivo e pacifico, senza testardaggine o amarezza.

Gesù andò “la via verso il basso.” Invece di lottare per crearsi un buon nome, promuovendo se stesso e cercando sempre il modo in cui gli altri fossero d’accordo con lui e lo sostenessero, lui si preoccupò soltanto di ciò che Dio pensava di lui. Lui non cercò di salire nella scala della stima agli occhi delle persone, ma invece umiliò se stesso sotto la potente mano di Dio. (1 Pietro 5:6) Leggiamo di lui che era “mansueto e umile di cuore.” (Matteo 11:29)

Quando sono preoccupato solo di fare la volontà di Dio ogni cosa è molto semplice! Posso reagire a ogni situazione sulla base di come capisco la parola di Dio, e nel fare questo Dio mi dà incredibilmente sempre più luce sulla sua Parola e la sua volontà. Io lo capisco in una misura sempre più profonda. Quando sono ubbidiente a ciò che capisco in semplice fedeltà, divento sempre più modesto, mite e umile di cuore, paziente, buono e pieno di amore e cura per gli altri. Queste cose iniziano a sostituire orgoglio, testardaggine e l’inflessibilità che abitano nella mia natura, e divento sempre più gradito a colui che sto seguendo!

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

L’evangelo di Dio

Grazia significa che tutti i nostri peccati sono perdonati quando li confessiamo. Ma significa anche che riceviamo il potere di obbedire alla verità con cui è venuto Gesù. In questo libro, Sigurd Bratlie scrive sul tema, mostrando il vero vangelo di Dio che è l’ubbidienza della fede.

Seguici