Passa al contenuto

Ero pronta a rinunciare alla fede, ma Dio non rinunciava a me

Avevo dimenticato qualcosa di fondamentale – la mia incredibile ricompensa.

Un paio di anni fa, ho attraversato un periodo veramente difficile. Ero estremamente scoraggiata nella mia lotta contro il peccato ed ero pronta a gettare la spugna. Era troppo difficile. Una vita intera a lottare contro il peccato semplicemente sembrava troppo arduo, troppo stancante. Quando posso avere una pausa? Come potevo non  “scoraggiarmi di fare il bene”, come sta scritto in Galati 6:9?

Con molti pazienti incoraggiamenti da parte di mia madre, presto mi resi conto che la fonte dei miei problemi era che avevo perso la visione della mia meta. “Se il popolo non ha rivelazione è senza freno.” Questo si stava realizzando nella mia vita. Mi ero concentrata troppo sulla mia vita su questa terra e mi ero dimenticata di guardare avanti verso l’eternità. Come può un soldato sostenere la battaglia quando non vede l’obbiettivo davanti a sé – la fine della guerra, e la conquista di quello per cui stava lottando?

Qual è la mia visione?

Mosè preferì di “essere maltrattato con il popolo di Dio, che godere per breve tempo i piaceri del peccato…perchè aveva lo sguardo rivolto alla ricompensa.” Ebrei 11:25-26.

Iniziai a cercare nella Parola di Dio per scoprire esattamente quale fosse la ricompensa che devo attendermi. “Chi vince lo farò sedere presso di me sul mio trono, come anch’io ho vinto e mi sono seduto con il Padre mio sul suo trono.” Apocalisse 3:21. Già solamente questa promessa sembra una ragione sufficiente per vivere una vita vittoriosa! Ma attraverso la mia lettura ho trovato molto di più:

In cielo, sarò unita con tutti coloro che hanno seguito Gesù sulla via della vittoria sul peccato – dai primi discepoli, fino alla mia cara madre. Lì ci sarà pace perfetta e unità – incontaminata dal peccato. Non sarò mai più rattristata da tendenze peccaminose che trovo nella mia propria natura. Invece, irradierà di natura bontà, amore, gioia; tutte le virtù che ottengo quando sconfiggo il peccato!

Sarò con Gesù, colui che amo sopra ogni cosa, per tutta l’eternità!

Un cambiamento notevole

Ricordo che allora pensavo che anche se il vivere per Dio avesse reso ogni giorno su questa terra una lotta travolgente, anche se mi fossi sentita miserabile per il resto della mia vita, ne sarebbe comunque valsa la pena alla fine quando avrei incontrato Gesù e avrei ricevuto la mia ricompensa.

Così l’ho fatto. Ce la misi tutta. Rinunciai a tutto e diedi il mio cuore a Dio come si deve. Dissi a me stessa, “Solamente una breve vita di miseria e poi posso entrare nella gioia che Dio mi ha promesso.”

Invece però avvenne una cosa straordinaria. Invece di sentirmi misera, sono diventata felice! Ho sperimentato per me stessa le parole dette da Dio ad Abramo in Genesi 15:1 “Non temere, Abramo, io sono il tuo scudo, e la tua ricompensa sarà grandissima.”

Con Dio come mio scudo, e con i miei occhi fissi alla meta di fronte a me, posso regnare vittoriosa sul peccato. Adesso quando entro in tentazioni mi porta gioia, perché vedo per cosa sto lottando, piuttosto che essere concentrata sulla sofferenza. Sono occasioni che servono a portarmi più vicina a quella meta, se le prendo nel modo giusto.

Quei sentimenti oscuri, pesanti cercano ancora di afferrarmi quando il percorso diventa difficile, ma io so che la fonte di questi sentimenti è mancanza di fede nelle promesse di Dio. Io posso sconfiggerli scegliendo di credere la Parola di Dio e fissando lo sguardo dritto alla meta.

Assaporare la ricompensa

La cosa migliore che ho scoperto è che non devo aspettare fino a quando si giunge in cielo per assaporare la ricompensa della propria fedeltà. La benedizione da Dio comincia già qui in questa vita. La vittoria sul peccato mi ha dato pace e gioia, e le battaglie che devo lottare sono brevi e decisive. Dio mi dà forza per non stancarmi nelle mie prove, e io sono ristorata nel mio spirito quando leggo la Sua Parola.

Con Dio accanto e la meta davanti a me, sono invincibile nella mia lotta contro il peccato.

Sta scritto che lo sguardo del Signore percorre tutta la terra per spiegare la sua forza in favore di quelli che hanno il cuore integro verso di lui, e questo è il mio conforto. (2 Cronache 16:9). Con Dio accanto e la meta davanti a me, io sono invincibile nella lotta contro il peccato. Grazie a Dio per le promesse che Lui ha fatto per coloro che Gli sono fedeli!

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Sono stato crocifisso con Cristo

Questo opuscolo è basato sulle parole di Paolo in Galati 2:20: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me…” Qui Elias Aslaksen spiega cosa significa e come il lettore possa avere la stessa testimonianza di Paolo nella propria vita.

Seguici