Passa al contenuto

Non c’è paura nell’amore – Come ho imparato a relazionarmi con persone mi intimidivano

Vedere le persone attraverso gli occhi di Dio ha insegnato a Karen una lezione preziosa nell'interagire con persone che la intimidivano.

Sembra che ultimamente abbia visto e sentito molto spesso questo modo di dire “Chiunque tu incontri sta combattendo una battaglia che tu non conosci. Sii gentile.  Sempre.”

Certo questo è importante, ma la domanda che ho in mente è, sanno che può essere una battaglia vincente?

Incontro la mia amica Karen. Lei è felice, gentile e spumeggiante. Con lei è facile parlare ed è semplice stare con lei. Ma lei mi racconta che c’è stata una battaglia che ha dovuto combattere per essere così con chiunque.

La battaglia di Karen

“Tutto il mio corpo tremava,” dice Karen. “Mi sentivo congelata, mi faceva male la pancia. Sapevo che era qualcosa che dovevo fare, ma veramente, sentivo raggomitolarmi in posizione fetale.

“Avevo paura.

“Avevo appena iniziato un nuovo lavoro e parte di ciò che includeva era avere a che fare con persone dalla personalità prepotentemente forte e che sembravano estremamente dirette e senza tatto.

“Sapevo che non era l’intenzione di Dio che mi facessi spingere, intimidire ed avere paura delle persone. Ciò che mi aiutò era pensare ‘Dio ha il pieno controllo della situazione e non mi mette in alcuna situazione che sia troppo da portare.’ (1 Corinzi 10:13)

“Quando inizio a sentire quei sintomi di paura e ansia, questo versetto è stato di particolare aiuto per me:

“‘Dio infatti ci ha dato uno spirito non di timidezza, ma di forza, d’amore e di autocontrollo.’ 2 Timoteo 1:7.

“Dico a me stessa, ‘Ciò che sta accadendo adesso è un’emozione; è paura. Dio non mi ha dato uno spirito di paura per questa situazione. Questo non è qualcosa che è intesa per farmi paura. Dio vuole che io abbia uno spirito di forza e di autocontrollo in questa situazione.’ Ripeto a me stessa e mi concentro consapevolmente su queste parole in quel versetto.

“Quando permetto a me stessa di essere confortata e attingere forza da queste parole, penso più chiaramente – con autocontrollo. Allora vedo che c’è un compito che Dio ha preparato per me in questa situazione e non è per aver paura. Qui posso benedire qualcuno. Qui c’è un bisogno che posso colmare. Avere paura non ha nulla a che fare con avere autocontrollo e non è un fondamento solido che Dio vuole per me.

“Dio ha tutto il potere e tutta la forza per me in ogni situazione, in modo che posso essere una persona che agisce e fa ciò che serve. Queste persone sono nella mia vita in modo che io impari qualcosa di me stessa e mi purifichi, oppure posso benedirle e aiutarle, o entrambe le cose.”

Amore perfetto

“Un altro versetto che è stata un’arma potente per me è:

“Nell’amore non c’è paura; anzi, l’amore perfetto caccia via la paura, perché chi ha paura teme un castigo.  Quindi chi ha paura non è perfetto nell’amore.” 1 Giovanni 4:18.

“Mi resi conto che era ridicolo che non riuscivo a stare attorno a certe persone perché la loro personalità mi intimidiva. Che tutta la mia vita era legata da questa paura. Quel versetto è come un’ancora adesso per me. ‘… l’amore perfetto caccia via la paura.”

“Dio ha un amore perfetto per tutti. Se riesco a vedere queste persone che mi intimidiscono nel modo in cui le vede Dio, se riesco ad avere lo stesso amore, allora non devo aver paura di loro, ma più di questo, voglio anche fare del bene per loro. Voglio avere quello stesso amore per loro che ha Dio. Adesso posso andare nelle stesse situazioni e quando sono tentata ad avere paura o essere sopraffatta, mi fortifico con quel versetto. ‘L’amore perfetto caccia via la paura.” Non ho paura di questo. Dio ha la stessa cura di questa persona come la ha per me.”

Pensando oltre me stessa

“Quindi con chiunque io sia, non ho bisogno di avere paura. Posso pensare, ‘Forse questa persona ha bisogno di aiuto? Cosa posso fare per loro?’ Allora esco fuori dai mie pensieri egoisti ed entro nell’amore per gli altri, dove penso piuttosto alle battaglie che potrebbero combattere, invece di preoccuparmi di me stessa. Il timore viene spesso perché cerco l’onore delle persone, voglio che pensino bene di me, ma come dice il versetto in Giovanni 5:44:

“Come potete credere, voi che prendete gloria gli uni dagli altri e non cercate la gloria che viene da Dio solo?”

“Da allora, sono entrata in situazioni dove ho pensato, ‘Perché avevo paura di questa persona?’ Adesso posso effettivamente fare cose con loro, e dire cose per essere una benedizione. A volte è ancora una lotta, per cui devo intraprendere una battaglia consapevole: ‘No. ‘L’amore perfetto caccia via la paura! Dio aiutami a fare questa cosa. Aiutami ad essere una benedizione.’ Posso sconfiggere le mie paure e stare bene con le persone, anche se le nostre personalità non vanno per natura molto d’accordo. Allora il risultato è che posso andare d’accordo e stare bene con chiunque. Si possono instaurare relazione con le persone quando penso oltre me stessa.”

Non sapevo nulla della lotta di Karen, ma sono felice che le ha condivise con me. Sono incoraggiata che le mie battaglie anche possono essere vincenti!

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Una tale grande salvezza

L’apostolo che scrisse il libro di Ebrei la chiamò “una parola d’esortazione” Lo scopo di questo opuscolo è di ampliare ed estendere quella esortazione, portando fede e salvezza a tutti coloro che hanno una vocazione celeste. Tutti coloro che seguono l’esortazione della lettera agli Ebrei possono raggiungere questa grande salvezza.

Seguici