Brunstad Christian Church

For more detailed information about Brunstad Christian Church, visit the official website bcc.no.

L’inizio

Johan Oscar Smith nacque in Norvegia nel 1871 ed è considerato il fondatore della Brunstad Christian Church. Mentre studiava attentamente la Bibbia, divenne chiaro per lui che i primi cristiani erano afferrati da un amore per Cristo e da una fede in una vita di trasformazione. Questo ispirò Johan Oscar Smith in modo che, duemila anni dopo la morte di Gesù, trovò la stessa fede che c’era al principio.

Johan O. Smith diede la sua vita a Dio all’età di 26 anni. Dal momento in cui Smith iniziò a ricevere queste rivelazioni da Dio, iniziò a parlare con le persone. Lui sentì che era essenziale per lui condividere con altri quello che Dio gli insegnava. I suoi sforzi non produssero risultati immediati; nei gruppi religiosi in Norvegia a quel tempo, c’erano molti predicatori carismatici e popolari che riunivano molte più persone di quanto facesse l’insegnamento di Cristo manifestato nella carne. Smith non era interessato a limitare la verità in modo da attirare molte persone, né tantomeno a mettere su un grande spettacolo per attirare l’attenzione su di sé. “Dio desidera ardentemente avere persone che vivranno davanti al suo cospetto. Ce ne sono già molti di quelli che vivono davanti agli uomini”, scrisse a suo fratello il 29 aprile, 1909.

Alla fine del 1910 si erano unite a lui tra 50 e 60 persone nella Norvegia dell’Est e del Sud. Questo era l’inizio della Brunstad Christian Church. Attraverso i viaggi di Johan O. Smith nella marina, i suoi insegnamenti si radicarono in molti luoghi lungo la costa della Norvegia. Oggi ci sono chiese in circa 20 posti in tutta la Norvegia.

Nel mondo

Durante gli anni ’30 la chiesa era radicata in Danimarca e Svezia, e alla fine degli anni ’50 il messaggio della chiesa si era diffuso nella maggior parte dei paesi europei. A partire della metà degli anni ’60, si sono stabilite chiese in Canada e Stati Uniti.
La chiesa giunse in America latina, Asia e Australia negli anni ’70 e in molti paesi in Africa negli anni ’80.

All’inizio degli anni ’70 la chiesa aveva un buon rapporto con cristiani clandestini in molti paesi dell’Europa dell’Est, ma le circostanze in quei paesi resero difficili i viaggi missionari. Dopo la caduta del comunismo all’inizio degli anni ’90, il lavoro di missione nell’Europa dell’Est fu accelerato e la chiesa ha ottenuto solide radici in molti paesi in questa area.
La chiesa oggi ha congregazioni in pi
ù di 65 paesi in tutti i continenti.

Una connessione personale con il Capo

“Non ho raccolto persone attorno a me stesso, ma attorno a Cristo che è il Capo della chiesa.” Johan O. Smith disse questo al suo settantesimo compleanno, e questa rimane una caratteristica unica della Brunstad Christian Church. Smith si rese presto conto che appartenere ad organizzazioni religiose non assicura la salvezza. Con la Bibbia come suo fondamento, Smith insegnò pertanto che la chiesa è il Corpo di Cristo, dove tutte le membra devono avere una connessione con il Capo – Gesù Cristo – per essere salvate. Quando ogni individuo ha un rapporto personale con il capo, hanno anche unità – comunione – gli uni con gli altri. Attraverso tutti questi anni, le nostre guide non hanno mai provato a costruire qualcosa centrato su sé stessi, ma Dio ha dato sviluppo alla chiesa.