Come possiamo aggrapparci alla nostra fede?

Perché le persone rinunciano alla loro fede? La risposta è piuttosto semplice.

Come possiamo aggrapparci alla nostra fede?

Per la maggior parte dei cristiani la fede significa credere in Dio, nel perdono dei peccati e che andranno in paradiso. Ma questo è soltanto un primo componente della fede. Se leggiamo in Giacomo 2, è chiaro che ci è richiesto di più.

 “Abramo, nostro padre, non fu egli giustificato per le opere quando offrì il suo figliuolo Isacco sull’altare? Tu vedi che la fede operava insieme con le opere di lui, e che per le opere la sua fede fu resa compiuta? Infatti, come il corpo senza lo spirito è morto, così anche la fede senza le opere è morta.” Giacomo 2:21-22,26.

Una cosa è dire di avere fede e una cosa completamente differente è dimostrarla. Se la fede senza opere è morta, dobbiamo lavorare attivamente in modo che la nostra fede sia perfetta. Ogni situazione che si presenta è un’opportunità per lavorare con noi stessi, il che significa scegliere di dire la verità quando siamo tentati a mentire, o trattare qualcuno con gentilezza anche quando non ci sentiamo di farlo o non sentiamo che lo “merita”. Lavorare su noi stessi significa semplicemente che quando siamo tentati all’ingiustizia, diciamo “No” a Satana e “Sì” a Dio e a quello che ci suggerisce di fare. Questo è il secondo componente della fede.

Ma come ci atteniamo a quella fede in tutte le cose che attraversiamo nella vita?

Aspirate alle cose di lassù

Forse sei giunto ad un punto della tua vita in cui sai che il cristianesimo è la vita per te. Tu credi in Dio, vai in chiesa, vuoi essere una buona persona. Ma, col tempo, scopri che osservare le leggi di Dio non è così facile come credevi. Infatti, fare quello che dice la Bibbia non sembra venire naturale affatto. 

Aspirate alle cose di lassù, non a quelle che sono sulla terra.” Colossesi 3:2.

Da cristiani, la nostra speranza è che un giorno saremo rapiti e trascorreremo un’eternità con Gesù. Quando decidiamo di essere fedeli a Dio, quell’obiettivo necessita di essere sempre ben presente nelle nostre menti. Allora troviamo un valore eterno in ogni situazione. Ciò assicura che quando siamo tentati ad essere infedeli a Dio, vediamo quello per cui stiamo combattendo. Allora non saremo ingannati nel pensare che qualcos’altro è più importante, o che ci porterà più gioia rispetto al fare la volontà di Dio in ogni situazione.

Perché le persone rinunciano alla loro fede con questa speranza? Semplicemente perché smettono di concentrarsi sul loro obiettivo celeste. Il loro interesse si sposta verso le cose temporali, come obiettivi terreni, sogni, oggetti materiali o esperienze.  Queste cose di per sé non sono sbagliate. È quando diventano più importanti della nostra chiamata celeste che diventano un problema. Nel loro sforzo di ricercare queste cose terrene, molte persone perdono completamente il loro obiettivo celeste. Il risultato è che non hanno più bisogno di Dio nelle loro vite. Non aspirano più l’animo alle cose di lassù.

Se non ci focalizziamo consapevolmente su quell’obiettivo celeste, rimane uno spazio vuoto che viene rapidamente riempito da ogni genere di cose terrene. Tuttavia, quando riempiremo i nostri pensieri con le cose celesti, allora una vita con Dio diverrà la cosa più importante per noi, e il risultato è che cercheremo di essere fedeli in ogni situazione della vita!

Abbiamo bisogno di Dio

“Poiché camminiamo per fede e non per visione.” 2 Corinzi 5:7.

Dio ci vuole portare ad un punto nella nostra vita in cui non riusciamo a vivere senza la nostra fede in Lui. Nei momenti difficili, quando le cose non vanno così come pensiamo dovrebbero, e nei momenti buoni, quando le cose sembrano andare come vorremmo. Mentre viviamo la nostra vita, diventa sempre più evidente per noi che non possiamo raggiungere il nostro obiettivo celeste senza l’aiuto di Dio. Per alcune persone, questo diventa chiaro dopo molti tentativi falliti di vincere il peccato nella propria forza. Per altri, ci vuole una grande situazione che cambia loro la vita, per riuscire a realizzarlo. Qualunque sia il caso, ognuno di noi deve arrivare a questo – che indipendentemente da quello che succede, ho bisogno di Dio nella mia vita, anche se dovessi essere l’ultima persona fedele sulla terra.

Quando ci rendiamo conto che la nostra fede in Dio è l’unica cosa che ha un vero valore, non c’è niente e nessuno che possa togliercela. Ogni situazione che incontriamo incontrerà qualcuno che ha il potere di Dio a suo sostegno, e diventiamo soldati per Cristo che non tollera il peccato. Ci libereremo sempre più dal peccato e il risultato è che la nostra fede diventa sempre più forte.

“Manteniamo ferma la confessione della nostra speranza, senza vacillare; perché fedele è colui che ha fatto le promesse.” Ebrei 10:23.

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

Cosa significa essere un cristiano

Essere un cristiano è una vita molto più profonda del semplice chiedere a Gesù di entrare nel tuo cuore e credere nel perdono dei peccati. È una vita di sviluppo e crescita nelle cose di Cristo. Questo opuscolo presenta in modo molto chiaro e semplice le basi di una vita cristiana.