Cosa significa vegliare e pregare?

È importante essere vigili, in modo che riconosciamo le tentazioni per ciò che sono effettivamente.

Scritto da Philip McNutt
Cosa significa vegliare e pregare?

Vegliare e pregare significa essere svegli e in guardia in tutte le ore in cui siamo svegli in modo che possiamo vedere quando il peccato è alla porta e desidera intrappolarci. (Genesi 4:7) Significa che abbiamo una connessione costante con Dio; che lo cerchiamo per ricevere forza per vincere tutto il peccato.

“Vegliate e pregate, affinché non cadiate in tentazione;  lo spirito è pronto, ma la carne è debole”. Matteo 26:41.

Dobbiamo essere sobri di mente e vigili. Satana è sempre in agguato, in attesa di un’opportunità, per trovare una crepa in cui infilarsi. Abbassare la guardia contro il peccato anche solo per un momento gli dà il momento che stava aspettando. Tutto il suo desiderio è allontanarci da Dio.  Se vegliamo e preghiamo, allora possiamo sempre resistergli, fermi nella nostra fede, sapendo che lo stesso tipo di sofferenze sono sperimentate dalla nostra fratellanza in tutto il mondo. (1 Pietro 5:8-9)

Noi abbiamo passioni e desideri cattivi nella nostra carne che ci attirano e ci seducono. Soltanto attraverso la potenza di Dio possiamo vincere. Gesù ha sperimentato la stessa cosa quando visse sulla terra. Lui dovette pregare con forti grida e lacrime a suo Padre. Anche lui dovette essere allerta e in guarda in modo che il peccato non potesse entrare nel suo cuore. (Ebrei 5:7)

Noi usiamo la Parola di Dio perché ci aiuti a essere vigili. Abbiamo bisogno di una connessione con Dio dal momento in cui ci alziamo fino al momento che andiamo a letto. Ovviamente non possiamo stare in ginocchio tutto il giorno e abbiamo molte cose da fare nella nostra vita quotidiana, ma abbiamo bisogno di un rapporto con lui, in modo che possiamo sempre andare a lui per ricevere l’aiuto di cui abbiamo bisogno, per trovare la sua volontà e la forza per compierla. Le armi che Gesù usò per vincere erano la preghiera e la Parola di Dio. Non c’è arma che Satana abbia che può sconfiggere le armi che ci dà Dio.

C’è una strofa di una canzone per bambini che dice,

“Il tuo cuore è come un giardino dove
Gesù pianta i suoi semi.

Stai attento che non venga Satana e
pianti qualche brutta erbaccia.”

Quando siamo vigili possiamo vedere quando Satana prova a piantare brutte erbacce. In quel momento, abbiamo bisogno di pregare a Dio per aiutarci a evitare che tutti quei semi cattivi mettano radici nel nostro cuore. Non sempre saranno come grandi peccati ovvi. Spesso Satana proverà a intrufolarsi con cose “innocue”, piccoli peccati che non sembrano così importanti.  È importante essere vigili, in modo da riconoscere tutte queste tentazioni per ciò che sono effettivamente.

Pensa semplicemente a tutte le situazioni in cui ci veniamo a trovare. Cosa succede in quei momenti. A quali pensieri permettiamo di entrare nelle nostre menti. Le conversazioni in cui ci lasciamo coinvolgere. Stai in guardia per Satana e le sue brutte erbacce!

“Quindi, fratelli, tutte le cose vere, tutte le cose onorevoli, tutte le cose giuste, tutte le cose pure, tutte le cose amabili, tutte le cose di buona fama, quelle in cui è qualche virtù e qualche lode, siano oggetto dei vostri pensieri.”  Filippesi 4:8.

Se questo versetto è vivo e attivo nella nostra vita, allora Satana non ha possibilità di entrare.

Non importa cosa stiamo facendo, dobbiamo essere vigili e pregare in modo da custodire i nostri cuori puri. Dio ci ha chiamati a una tale vita meravigliosa! Non dobbiamo permettere a nulla di entrare e contaminare ciò che ci è stato dato.

 

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

Una tale grande salvezza

Scritto da Sigurd Bratlie

L’apostolo che scrisse il libro di Ebrei la chiamò “una parola d’esortazione” Lo scopo di questo opuscolo è di ampliare ed estendere quella esortazione, portando fede e salvezza a tutti coloro che hanno una vocazione celeste. Tutti coloro che seguono l’esortazione della lettera agli Ebrei possono raggiungere questa grande salvezza.