Cosa vuole Dio da me?

In realtà è incredibilmente semplice. Con Dio, tutto è diretto e semplice, senza tergiversare.

Cosa vuole Dio da me?

I discepoli di Cristo sono caratterizzati da semplicità, integrità e onestà. Non c’è nulla di subdolo, falso, ingannevole o nascosto in Cristo. Tutto è diretto e semplice, senza tergiversare. Coloro che sono suoi discepoli sono allenati ad essere gli stessi quando seguono le sue orme.

Che cosa ti chiede il Signore?

Nel libro di Michea c’è scritto chiaramente quanto sia semplice. “O uomo, egli ti ha fatto conoscere ciò che è bene; che altro richiede da te il SIGNORE,
se non che tu pratichi la giustizia, che tu ami la misericordia e cammini umilmente con il tuo Dio?”
Michea 6:8.

Coloro che prendono a cuore queste parole, saranno questi semplici servitori del Signore. E se non lo siamo, possiamo lavorare per diventare così! Un vero amore divino per gli altri ci costringerà a prendere a cuore questo versetto. Allora non scherzeremo con le persone, facendo politica qui, cercando di avanzare un po’ lì, essendo subdoli, manipolatori e cercando il proprio interesse. No, solo giustizia, misericordia e umiltà. La schiettezza, la correttezza, l’onestà e l’integrità seguono questo modello.

Questo versetto mostra ciò che Dio richiede. A parte questo, non richiede niente, è molto semplice. Ma questo versetto comprende una grande parte. Il suo desiderio è che i suoi figli siano come lui, abbiano la stessa mente, gli stessi pensieri, la stessa vita e lo stesso dolore divino nei loro cuori per l’ingiustizia. La stessa onestà e franchezza, quando riguarda se stessi e quando riguarda gli altri.

Per esempio, essere onesti con noi stessi e riconoscere le cose che sono sbagliate. Forse, ad esempio, mentire per il proprio tornaconto. O avere un atteggiamento di rancore, o di lamentela. Queste cose devono essere superate nella potenza dello Spirito Santo, affinché possa nascere qualcosa di nuovo ed eterno. E questo è il desiderio di Dio; lui ce lo richiede. Questo è ciò che è giusto, corretto e umile.

Agire giustamente

Agire giustamente è una questione importante. In Proverbi 12:3 è scritto: “L’uomo non diventa stabile con l’iniquità, ma la radice dei giusti non sarà mai smossa.” Forse alcune persone cercano di fare delle cose e di progredire attraverso l’ira e la menzogna. Ma qui dice che non è possibile! È la radice dei giusti che non può essere spostata. E se crediamo a queste parole e ci sforziamo di essere noi stessi giusti, allora entriamo in una vita ricca. Allora entriamo nel ministero della giustizia. In questo modo riusciremo ad ottenere radici solide, qualcosa che non può essere smosso dalle tempeste della vita.

Gesù ha parlato delle due case, quella costruita sulla sabbia e quella costruita sulla roccia. La casa sulla roccia non è stata scossa quando la tempesta l’ha colpita. Tutti incontrano le tempeste della vita, gli elementi della vita, sia i giusti che gli empi. Ma la casa dei giusti è costruita su una roccia; è costruita sulla rettitudine e si erge con fermezza.

Allora che cosa ti chiede il Signore? Di scegliere la giustizia e la bontà in tutte le tue vie! Cercare di ottenere qualcosa per te stesso in modo empio non ripaga mai. Non c’è una benedizione in questo. Puoi leggere nei capitoli 10-12 dei Proverbi sulla giustizia e su quanto sia gloriosa. Ci sono incredibili promesse per la tua vita quando vivi una vita giusta, buona, equa, misericordiosa e umile. Credi in questo e sperimenterai veramente che il Signore è buono.


Questo articolo è basato su un messaggio di Kaare J. Smith
 del 5 dicembre 2018.

Ti è piaciuto questo articolo su ciò che il Signore richiede da te? Potresti essere interessato a leggere di più sulla nostra pagina tematica “Dio e io,”  o nei seguenti articoli:

I chiamati secondo il suo proposito

Come posso sentire la voce di Dio?

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

Cosa significa essere un cristiano

Essere un cristiano è una vita molto più profonda del semplice chiedere a Gesù di entrare nel tuo cuore e credere nel perdono dei peccati. È una vita di sviluppo e crescita nelle cose di Cristo. Questo opuscolo presenta in modo molto chiaro e semplice le basi di una vita cristiana.