Seminare e raccogliere: fare le scelte giuste

La vita è piena di scelte. Mieterai quello che semini – perciò, scegli la vita!

Seminare e raccogliere: fare le scelte giuste

Dio disse a Mosè, “Io ti ho posto davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione; scegli dunque la vita, affinché tu viva, tu e la tua discendenza.” Deuteronomio 30:19.

La vita è piena di scelte. Sta scritto in Proverbi di “appianare il sentiero dei tuoi piedi, e … di ritirare il tuo piede dal male.” Proverbi 4:26-27. Dobbiamo riflettere sulle nostre scelte e su quali siano le conseguenze delle nostre scelte. Possono condurre alla corruzione o alla vita eterna.

“Non vi ingannate; non ci si può beffare di Dio; perché quello che l’uomo avrà seminato, quello pure mieterà. Perché chi semina per la sua carne, mieterà corruzione dalla carne; ma chi semina per lo Spirito mieterà dallo Spirito vita eterna.” Galati 6:7-8.

Tu scegli nel momento della tentazione

Ogni cosa nella vita va esattamente secondo ciò che è scritto nella Parola di Dio. Non ci sono eccezioni. Questa è una legge della vita che riguarda tutti, sia che si tratti di un credente o di un non credente. Mieterai quello che semini. Tutta la corruzione che c’è nel mondo viene dalle concupiscenze. (2 Pietro 1:4) Giacomo chiede, “Da dove vengono le guerre e le contese tra di voi?  Non derivano forse dalle passioni che si agitano nelle vostre membra? “ Giacomo 4:1.

Tutto il peccato inizia nella vita di pensiero. Quando una tentazione nasce come un pensiero, se io concordo con esso, genera il peccato: e quando il peccato è compiuto (praticato) produce la morte. (Giacomo 1:14-15) Questa morte raccoglie i risultati del peccato; una morte spirituale, in cui la coscienza si indurisce e non si può discernere il bene dal male. Si vive nel peccato.

È scritto dei piaceri momentanei del peccato che Mosè respinse. Ciò che la gente non riconosce è che dopo che passa il piacere del peccato segue la mietitura della corruzione. Si raccoglie nelle difficoltà coniugali e nel divorzio. Si raccoglie nelle difficoltà finanziarie. Si raccoglie nella vita di pensiero con immagini del comportamento peccaminoso del passato. Si può essere tormentati con pensieri di rimpianto, ansia, sospetto, ingratitudine, amarezza, malcontento e ogni sorta di brutti ricordi. Ma Gesù può liberarci da tutto ciò e renderci veramente liberi! (Giovanni 8:34-36)

La Parola di Dio è la soluzione

Possiamo vincere anche mentre dobbiamo mietere, prendendo su di noi una battaglia nella vita di pensiero, facendo prigioniero ogni pensiero e portandolo nell’ubbidienza di Cristo. (2 Corinzi 10:3-5) Questi pensieri devono incontrare un fermo e incrollabile “no” e quindi dobbiamo portare i nostri pensieri, il più presto possibile alla Parola di Dio e in fede dobbiamo obbedire alla Parola. Paolo scrive in relazione all’ansia, di avere come oggetto dei nostri pensieri ciò che è onorevole, puro, amabile, di buona fama, in cui vi è qualche virtù e qualche lode. (Filippesi 4:8) Col passare del tempo si smetterà di mietere nella vita di pensiero.

Sta scritto riguardo all’indurimento per la seduzione del peccato. (Ebrei 3:13) Il peccato può essere ingannevole e Satana può farlo sembrare molto attraente appellandosi al nostro ragionamento. Guardati intorno e vedrai il frutto di tale inganno. Vedrai il salario del peccato. Politici, intrattenitori, star dello sport e semplici persone nella tua sfera quotidiana sono esposti e raccolgono la corruzione. Vengono umiliati a causa dell’orgoglio.

Scegli la vita!

Perché non scegliere la vita ed evitare ogni inutile sofferenza e miseria? Semina nello Spirito e piuttosto raccogli la vita eterna! Paolo scrive in Romani che essere spirituali è vita e pace. (Romani 8:6) Se camminiamo secondo lo Spirito, non adempiremo affatto i desideri della carne. (Galati 5:16-17) C’è una battaglia nella vita di pensiero. I desideri dello spirito sono contrari alla carne e quelli della carne contrari allo Spirito. Sono contrari gli uni agli altri. Ma mediante la forza di uno Spirito eterno possiamo vincere questi desideri della carne! Paolo scrive che se cediamo alle opere della carne non erediteremo il regno di Dio. Quel regno consiste in giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo, che sono i frutti di una vita vittoriosa.

Paolo elenca pure i frutti dello Spirito. “… amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo…” Galati 5:22-23. E ha esortato Timoteo a fuggire dalle cose del mondo e a combattere il combattimento della fede e ad afferrare la vita eterna. (1 Timoteo 6:11-12) Gesù ha anche combattuto questo combattimento. Quel combattimento ha portato alla perfezione come risultato dell’apprendimento dell’ubbidienza nelle cose che ha sofferto. (Ebrei 5:8) Tutta la pienezza di Dio è venuta ad abitare nel suo spirito. Lui ha inaugurato per noi quella via, per seguirlo. È una lotta che vale la pena combattere. Quindi, nelle tue situazioni quotidiane, scegli la vita! Non te ne pentirai.

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

Sono stato crocifisso con Cristo

Questo opuscolo è basato sulle parole di Paolo in Galati 2:20: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me…” Qui Elias Aslaksen spiega cosa significa e come il lettore possa avere la stessa testimonianza di Paolo nella propria vita.