È possibile essere sempre felici?

VIDEO: Susi condivide la sua testimonianza di come possiamo avere una incrollabile gioia di fondo che non è influenzata da ciò che ci sta attorno.

Ci deve essere qualcosa di più della felicità come sentimenti frizzanti, perché nessuno può sentirsi felice sempre, ma tutti vogliono essere felici. Allora cos’è la vera felicità? Come posso ottenerla?

Guarda questa intervista a Susi che dà una visione rigenerante di cosa significhi la felicità per lei e perché creda che sia possibile essere sempre felici.

 (La trascrizione audio per questo video è in fondo all’articolo)

Trascrizione audio: “È possibile essere sempre felici?”

Cosa significa la felicità per te?

Susi: Per me la felicità consiste principalmente nella pace. C’è anche felicità che viene con degli eventi, cose che accadono, emozioni di felicità, che non siamo necessariamente noi a scegliere. Queste sono cose che avvengono intorno a noi e io ho una reazione di felicità. Ma c’è una gioia più profonda che è stabile. Questa deriva dalla pace che ho nel mio cuore. Ed è una pace che viene dal sapere che Dio si cura di me. Io credo alla sua parola, credo alle sue promesse, so che lui si cura di me, so che ha piani per me, so che mi ha perdonata e mi aiuta a fare la sua volontà. Ed è questa convinzione e quella pace che non è affatto influenzata dalle circostanze attorno a me a farmi così felice quando vado a letto la sera.

E l’altra parte molto grande della felicità per me è la gratitudine, che è anche qualcosa che io scelgo. È qualcosa di stabile. È qualcosa che non deve essere influenzata dalle mie circostanze. Quindi, per me, nonostante io apprezzi le emozioni felici e sono molto grata per le benedizioni che ricevo, e delle persone che amo e le giornate di sole, non sono dipendente da una giornata di sole, perché la pace che è sotto tutto questo non può essere eliminata.

Certamente ci sono momenti di scoramento, momenti di prove, momenti in cui le cose non vanno molto come voglio io. E in quei momenti non ci sono sentimenti frizzanti, nessuna emozione di gioia. Ma, nonostante questo, nel mio cuore posso avere pace e gratitudine. E questo mi dà una gioia che non è intaccata dalla prova o da un conflitto o dalla situazione del momento; qualunque cosa sia ciò che stia affrontando. E penso che ogni persona attraversi dei momenti in cui non abbia quelle emozioni felici. “Scegli la felicità” non significa che posso scegliere emozioni, ma significa che tengo fermamente la mia fiducia in Dio e nella sua parola e attraverso quella pace, ho una felicità che è più profonda.

La gratitudine è una grande via alla felicità. Per me è un vero sentiero.

Gratitudine spesso è una scelta. Possono esserci cose che avvengono e che non sono esattamente come le avrei scelte io. Ma io decido come rispondervi. E per me, la gratitudine è diventata una vera soluzione. È una chiave. Posso rendermi conto di essere in una situazione e che c’è qualcosa che veramente non mi piace. Forse sono persone con cui non mi viene naturale andare d’accordo o forse sono lontano da persone che amo veramente. E poi io scelgo come rispondere. Io sono così grata di aver imparato che posso scegliere di ringraziare Dio per cosa stia facendo in me e sapere di essere nelle sue mani e posso fare ciò che lui mi ha dato da fare con tutto il mio cuore. E quando lo faccio, giungo a felicità.

Io credo sia possibile essere sempre felici

Se penso alla felicità come pace e gratitudine. Perché questo è ciò che ho deciso nel mio cuore. E non dipende da nessuna delle mie circostanze. Allora, non è possibile essere sempre felici e frizzanti in modo superficiale. Ci sono giorni bui dove siamo messi alla prova. Il “giorno malvagio” è una espressione che leggiamo nella parola di Dio. Ma non significa che abbandono la pace o la gioia nella mia fiducia in Dio.

Mi rendo conto che la mia felicità può anche crescere, quanto più mi rendo conto di cosa potrebbe togliermela. Pensieri di lamentela, confrontarmi con altre persone, malcontento in qualsiasi modo, timore, ansia sono tutti pensieri che vengono a me in modo naturale, ma che mi derubano della mia gioia. Per cui, più sono equipaggiata e preparata, sono armata della parola di Dio e prego nei miei pensieri, sono consapevole che queste cosa stanno per venire, tanto più posso resistere ad esse quando si presentano! E posso custodire la mia gioia. Per cui è sempre possibile conservare la mia gioia. Posso rallegrarmi sempre. Ma devo essere consapevole e stare allerta per le cose che vogliono togliermela.

Posso trovare questa felicità incrollabile quando scelgo semplicemente di credere che la parola di Dio sia vera per me

Quando credo che lui mi ami in modo assoluto, credo che lui abbia dei piani per me. Non sono complicati. Si tratta di fare il meglio secondo ciò che capisco con le cose che stanno di fronte a me. E allora vado a letto la sera avendo questa pace, e so che Dio è dalla mia parte. Lui segue ed è interessato a me. E questa pace vale molto di più di emozioni frizzanti. Per cui anche se le cose mi vadano contro in questo momento, e ci sono tante cose da imparare, tante prove, e tante cose da dover affrontare, specialmente quando siamo giovani, io posso avere la fede e la pace nella profondità del mio cuore.