Rompere le catene che non sapevi ti stessero legando

Sai veramente cosa dice la Bibbia riguardo all’essere uno schiavo?

Rompere le catene che non sapevi ti stessero legando

(Clicca per ascoltare una registrazione audio di questo articolo, letta dall’autore)

Libertà. Riesci a gustarne il sapore? Quale premio più grande della libertà? Al di sopra di ogni altra cosa, oltre il denaro, le belle macchine, eccellere nello sport e ogni altra cosa che le persone tendono a considerare libertà. Ma sei veramente libero?

Puoi pensare quello che vuoi, dire quello che vuoi, fare ciò che vuoi. è un paese libero. Ogni cosa è una tua decisione. Fino al momento in cui vedi un nuovo paio di scarpe al centro commerciale e devi semplicemente averlo. O un tuo compagno di classe dice qualcosa di molto stupido e devi necessariamente dare una risposta sarcastica. O quando una persona attraente ti passa accanto al mare e devi per forza guardare. Improvvisamente non hai molta scelta.

È una schiavitù della specie peggiore. Schiavitù del peccato. Come Gesù dice in Giovanni 8:34, “In verità, in verità vi dico che chi commette il peccato è schiavo del peccato.”

Forse non sei così libero come credevi.

E spesso non sembra schiavitù. Sembra che tu stia facendo ciò che vuoi. Perché qualcosa in te vuole spendere dei soldi che sai di non avere per quelle scarpe nuove al centro commerciale. Qualcosa in te vuole dare una risposta veramente pungente al tuo compagno di classe che agisce da stupido. Qualcosa in te vuole guardare le persone attraenti che camminano in spiaggia. Sembra libertà. Sembra che tu stia avendo tutte le cose che vuoi.

Ma da cristiano tu vuoi anche vivere come ti comanda la Bibbia, santo e puro e libero dal peccato. (1 Giovanni 3:3) Che qualcosa dentro di te voglia peccare è ancora lì. E profondamente dentro di te non è in effetti nemmeno più ciò che veramente vuoi. Quando senti le catene che ti legano, che ti trattengono dal fare la volontà di Dio, ogni volta di nuovo, allora viene risvegliato un vero odio in te.

“Mi trovo dunque sotto questa legge: quando voglio fare il bene, il male si trova in me. Infatti io mi compiaccio della legge di Dio, secondo l’uomo interiore.” Romani 7:21-22.

Ti compiaci della legge di Dio anche se c’è del male in te. Anche se tu vuoi fare il bene. Solo perché tu decidi di vivere per Gesù non significa che il tuo peccato va via da sé. Ma tu puoi conquistare il suo potere su di te. Tu puoi rompere le catene che ti legano. Quando il tuo odio verso il peccato è forte abbastanza, puoi rinnegare il peccato che prova a forzarti a fare o pensare cose che non piacciono a Dio. Puoi mettere a morte la natura peccaminosa in te e diventare libero. (Colossesi 3:5)

“Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi.” Atti 1:8. La potenza dello Spirito Santo fu data esattamente per questo motivo. Per fede, attraverso l’obbedienza, per la grazia e la misericordia di Dio, le grinfie del peccato vanno in frantumi e tu diventi libero. La Bibbia contiene la potenza di cui hai bisogno per porre fine al peccato. La potenza di cui hai bisogno per non fare cose che non vuoi fare. L’obbedienza a Dio ti renderà libero. L’obbedienza alla verità ti renderà libero. Tu non sei in debito di nulla con Satana. Gesù ti ha riscattato da tutte le tue colpe e peccati.

E quando il peccato sembra costringerti a fare questo o quello, a guardare qui e li, ed è così forte che tu senti semplicemente di doverlo fare, allora ti puoi ricordare di questa promessa. Ricorda che la Bibbia ci chiama ad essere liberi. Completamente liberi. Non siamo più legati dalle grinfie del peccato. Prega a Dio. Fai ciò che lui ordina. Resisti ai desideri che si elevano in te e mettili a morte.

“Ma quelli che sperano nel SIGNORE acquistano nuove forze, si alzano a volo come aquile, corrono e non si stancano, camminano e non si affaticano.” Isaia 40:31. In altre parole, sarai libero.

“Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete veramente liberi.”. Giovanni 8:36

 

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

Sono stato crocifisso con Cristo

Questo opuscolo è basato sulle parole di Paolo in Galati 2:20: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me…” Qui Elias Aslaksen spiega cosa significa e come il lettore possa avere la stessa testimonianza di Paolo nella propria vita.