Un maestro nel dare aiuto!

La Bibbia parla di vincere il peccato. Molte persone contano su Gesù per ottenere il perdono dei loro peccati – ma cosa si fa riguardo alla vittoria sul peccato?

Un maestro nel dare aiuto!

Gesù, il grande e buon maestro, è sempre pronto ad aiutarci. La maggior parte delle persone pensa che lui è sempre pronto a perdonare i nostri peccati, e che noi possiamo venire a lui quando siamo malati o abbiamo altre difficoltà. Tuttavia, quando si tratta del vero aiuto che il grande e buon maestro vuole darci – vittoria sul peccato che vive in noi – lui viene praticamente lasciato solo.

Chi è costui che giunge da Edom, da Bosra, vestito splendidamente? Costui, magnificamente ammantato, che cammina fiero della grandezza della sua forza? «Sono io, che parlo con giustizia, che sono potente a salvare». Isaia 63:1.

Un discepolo vuole diventare come il suo maestro

C’erano molti che seguivano Gesù per i segni e i miracoli che faceva, ma solamente pochi diventarono suoi fedeli discepoli che volevano imparare a diventare come il loro maestro. Questi volevano essere salvati ed aiutati a giungere al trono del Padre.

Gesù parlò ai suoi discepoli della giustizia e se vogliamo sfuggire a ogni tipo di ingiustizia – sia piccola che grande- sperimenteremo che lui è potente a salvare, ed è un maestro che ci aiuta.

Beati i poveri in spirito, perché di loro è il regno dei cieli”. Matteo 5:3. Solamente coloro che sono poveri in spirito, gli affamati e gli assetati di giustizia e coloro che sono afflitti per sè stessi possono essere aiutati ad avanzare sulla nuova e vivente via.

Sei nell’angoscia per il tuo peccato?

La maggior parte delle persone non sono in una seria angoscia per il loro peccato. Non sono troppo preoccupate se commettono un po’ di ingiustizia o se usano parole non sincere e inesatte, sebbene stia scritto che se commettono tali cose, la loro religione è vana. (Giacomo 1:26) Loro riconoscono il perdono ma non l’aiuto per vincere il peccato.

Se diventiamo consapevoli che c’è ancora del peccato che ha potere su di noi – per esempio ira, amarezza, ansia e scoraggiamento – allora dobbiamo essere in grande angoscia così che l’ottenere vittoria diventa una questione di vita o di morte. Dobbiamo avere anche questa angoscia nei nostri cuori perché non siamo come il nostro maestro.

“Infatti, poiché egli stesso ha sofferto la tentazione, può venire in aiuto di quelli che sono tentati.”  Ebrei 2:18.

Non è peccato l’essere tentati; ciononostante, è durante le tentazioni che le nostre grida di aiuto devono raggiungere colui che è un maestro nell’aiutare. Lui stesso fu tentato, ma cercò sempre l’aiuto di suo padre celeste e così non peccò mai nelle tentazioni o nelle prove. Se avesse ceduto solamente una volta, il diavolo avrebbe avuto parte in lui e la morte avrebbe avuto potere su di lui, esattamente come fa su tutte le altre persone.

Salvezza per coloro che gli ubbidiscono

C’era un grido d’aiuto nel cuore di Gesù: Nei giorni della sua carne, con alte grida e con lacrime egli offrì preghiere e suppliche a colui che poteva salvarlo dalla morte ed è stato esaudito per la sua pietà. Benché fosse Figlio, imparò l’ubbidienza dalle cose che soffrì;  e, reso perfetto, divenne per tutti quelli che gli ubbidiscono, autore di salvezza eterna.” Ebrei 5:7-9.

Questa lotta di tutto cuore, con alte grida e lacrime e con preghiere e suppliche, era una lotta per salvarci tutti dalla morte eterna e dalla perdizione. Quanto diventa allora grande e glorioso il nostro maestro celeste! Lui fu vittorioso! La morte e l’inferno non potevano trattenerlo! La vittoria fu vinta tramite ubbidienza e fedeltà nelle tentazioni della vita, e lui è l’autore dell’eterna salvezza per tutti coloro che gli ubbidiscono. Ciononostante lui non può né aiutarci né salvarci se siamo disubbidienti o testardi.

Questo grande e buon maestro merita il nostro amore e la nostra ubbidienza. Non lasciamolo da solo con tutta la salvezza e l’aiuto che lui ha a nostra disposizione.

Diventa un aiutante

Noi diventeremo anche veri aiutanti e guide nella misura in cui siamo stati disposti ad essere aiutati e guidati. C’è estremamente grande bisogno per tali persone ovunque. Non hanno pretese, ma aiutano e danno! Sono disposte ad essere aiutate così che possono dare aiuto! Sono le persone più utili al mondo.


Questa è una versione riveduta di un articolo pubblicato per la prima volta in norvegese nel periodico della BCC “Skjulte Skatter” (“Tesori Nascosti”) nel dicembre 1968.
© Copyright Stiftelsen Skjulte Skatters Forlag

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

Una tale grande salvezza

L’apostolo che scrisse il libro di Ebrei la chiamò “una parola d’esortazione” Lo scopo di questo opuscolo è di ampliare ed estendere quella esortazione, portando fede e salvezza a tutti coloro che hanno una vocazione celeste. Tutti coloro che seguono l’esortazione della lettera agli Ebrei possono raggiungere questa grande salvezza.