Conosci il potenziale dinamico di avere una viva speranza?

A Pasqua ricordiamo in particolare le enormi possibilità che ci ha dato la risurrezione di Gesù!

Conosci il potenziale dinamico di avere una viva speranza?

“Benedetto sia il Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha fatti rinascere a una speranza viva mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti.” 1 Pietro 1:3.

Ci è stata data una viva speranza mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti. Abbiamo delle enormi possibilità grazie all’opera che Gesù ha compiuto nei giorni della sua carne, possibilità che non esistevano nel vecchio patto.

Viva speranza = nuove possibilità!

La legge del vecchio patto era solo l’ombra di queste possibilità. Che cos’è questa speranza che non avevano nel vecchio patto? È Cristo in te, la speranza della gloria!  (Colossesi 1:27) Gesù ha inaugurato una nuova e vivente via attraverso la carne, affinché Gesù potesse dimorare nei nostri cuori attraverso la fede e noi, con tutti i santi, potessimo essere riempiti di tutta la pienezza di Dio. (Ebrei 10:20; Efesini 3:16-21) Possiamo, con la forza dello Spirito Santo, diventare conformi all’immagine di Gesù Cristo. (Romani 8:29) Che futuro e che viva speranza che abbiamo! (Geremia 29:11)

Nel vecchio patto gli ebrei potevano ricevere il perdono dei peccati attraverso i sacrifici richiesti dalla legge. La legge era debole; poteva giudicare il peccato solo dopo che era stato commesso. Era solo un deterrente al peccato. Non poteva occuparsi dell’ “uomo forte” che abitava nel corpo, che è la nostra volontà – i nostri desideri e le nostre concupiscenze. Gesù è entrato nella casa dell’uomo forte (il corpo) e ha vinto l’uomo forte, mettendolo a morte. (Luca 11:21)

“Infatti, ciò che era impossibile alla legge, perché la carne la rendeva impotente, Dio lo ha fatto; mandando il proprio Figlio in carne simile a carne di peccato e, a motivo del peccato,  ha condannato il peccato nella carne, affinché il comandamento della legge fosse adempiuto in noi, che camminiamo non secondo la carne, ma secondo lo Spirito.” Romani 8:3-4.

Gesù è stato tentato in ogni cosa proprio come noi, ma senza mai peccare! (Ebrei 2:17-18; Ebrei 4:15) Ecco perché, quando è morto, il sepolcro non poteva trattenerlo. Era stato perfezionato ed è risuscitato dai morti. Lui è divenuto autore di una salvezza eterna per tutti coloro che gli ubbidiscono. (Ebrei 5:9) La sua vita può manifestarsi nella nostra carne se camminiamo nelle sue orme. (2 Corinzi 4:10-11, 1 Pietro 2:21-22) Abbiamo un trono di grazia a cui possiamo accostarci con piena fiducia nel momento della tentazione per ottenere aiuto (la forza) di cui abbiamo bisogno per vincere e combattere il buon combattimento della fede che conduce alla vita eterna. È un processo di santificazione dello Spirito che dura tutta la vita, in cui si ottiene la vittoria sul peccato consapevole e, man mano che otteniamo la luce, si mette a morte il peccato che c’è in noi.

Pensa alle possibilità:

  • Chi è afflitto dalla rabbia, può diventare paziente e pacifico.
  • Chi è afflitto dai desideri impuri, può arrivare alla purezza.
  • Chi cerca l’onore degli uomini, può cominciare a considerare gli altri più di se stesso e a curarsi di loro
  • Chi è forte e prepotente, può diventare gentile e mite.
  • Chi è ansioso e preoccupato, può giungere al riposo in Dio.
  • Chi è testardo per natura, può diventare facilmente convinto.
  • Chi è orgoglioso e arrogante, può diventare mite e umile di cuore.
  • Chi vuole essere grande, può diventare piccolo ai suoi occhi e servo di tutti.
  • Chi ama il denaro ed è avaro, può diventare un donatore gioioso.

“La sua potenza divina ci ha donato tutto ciò che riguarda la vita e la pietà mediante la conoscenza di colui che ci ha chiamati con la propria gloria e virtù. Attraverso queste ci sono state elargite le sue preziose e grandissime promesse perché per mezzo di esse voi diventaste partecipi della natura divina dopo essere sfuggiti alla corruzione che è nel mondo a causa della concupiscenza.” 2 Pietro 1:3-4.

Tutto grazie alla vita vittoriosa e alla risurrezione di Gesù Cristo, la Parola di Dio può essere vissuta e diventare carne in noi mediante la fede e l’obbedienza nella potenza dello Spirito Santo! Questa è una viva speranza! Questo ci dà qualcosa per cui lottare e dà un vero significato al saluto: “Buona Pasqua!”.

Potresti essere interessato a saperne di più sulla nostra viva speranza leggendo nella nostra pagina tematica sulla “Speranza”. Ecco alcuni articoli selezionati:

 

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

Il nuovo patto e il mistero dell’iniquità

Il nuovo patto è un patto personale che facciamo con Dio, nel quale ci impegniamo a ubbidire a tutta la sua volontà e in cambio lui si impegna a darci tutto ciò di cui abbiamo bisogno per questo fine. Il mistero dell’iniquità è che la maggior parte delle persone elimina con spiegazioni questa parte della grazia che Gesù ci ha consegnato e invece cambiano la grazia di Dio in una licenza a peccare.