Passa al contenuto

Anima vs. spirito: Qual è la differenza?

Ogni individuo ha sia un'anima sia uno spirito, dati da Dio. Che cosa separa le due cose e in che modo ci influenzano?
The difference between soul and spirit

“Infatti la parola di Dio è vivente ed efficace, più affilata di qualunque spada a doppio taglio, e penetrante fino a dividere l’anima dallo spirito, le giunture dalle midolla; essa giudica i sentimenti e i pensieri del cuore.” Ebrei 4:12.

Qual è la differenza tra anima e spirito?

Adamo era stato creato dalla polvere della terra ed è diventato un’anima viva. Per questo motivo, i nostri sensi, che sono contenuti nella nostra anima, sono in sintonia con la terra. Ecco perché i nostri sentimenti si spostano e cambiano a seconda di ciò che accade intorno a noi. Tutto ciò che è della terra è instabile e mutevole, per questo una persona che permette all’anima di controllare la propria vita non è mai nel riposo. Attraverso l’anima – attraverso i miei sensi e sentimenti – sono in contatto con le persone. Qualcuno che vive secondo l’anima è sempre in agitazione rispetto a ciò che gli altri pensano e dicono di lui.

Attraverso il mio spirito sono in contatto con Dio. Tuttavia, quando sono sentimentale vivo secondo la mia comprensione, i miei sensi, che sono terreni, e il mio corpo è usato per servire questo mondo. Allora il mio spirito si riempie anche di ciò che è di questo mondo, con il risultato che ho poco o nessun contatto con Dio. La salvezza in Cristo ha lo scopo di cambiare questo rapporto in modo che diventi spirituale e celeste invece che sentimentale e terreno. Il risultato è una vita di fede invece che una vita secondo la mia comprensione umana.

L’intenzione è che il nostro spirito sia vivificato affinché Dio possa parlare con noi; dovremmo vivere per lui e per le cose celesti. Allora troviamo riposo per le nostre anime. Le cose celesti sono eterne e immutabili. Quando viviamo davanti al cospetto di Dio, siamo liberi dalle persone e dai disordini che derivano dal vivere davanti al loro cospetto.

La parola di Dio: Una spada a doppio taglio

Qui è dove la parola di Dio deve fare un lavoro in noi. È più affilata di qualsiasi spada a doppio taglio. È penetrante fino a dividere l’anima dallo spirito e giudica i sentimenti e i pensieri del cuore. Questo è scritto in relazione al come entrare nel riposo.

Di solito giudichiamo le situazioni secondo i nostri sentimenti e la ragione umana; ma se ho iniziato a cercare Dio, mi apro alla parola di Dio. Essa giudica i pensieri del cuore ed è penetrante fino a dividere l’anima dallo spirito – ciò che è terreno (umano) e che assorbo nella mia anima, da ciò che è spirituale e celeste e che ricevo nel mio spirito. Devo credere alla parola ed essere obbediente ad essa, e allora la mia anima viene riversata. (Isaia 53:12)

Per esempio, la parola “Vinci il male con il bene” va proprio contro i nostri sentimenti umani e la nostra ragione umana; ma se crediamo alla parola e siamo obbedienti ad essa entriamo nel riposo. Allora sperimenteremo che la saggezza di Dio è più grande dei nostri sensi. C’è anche la parola di perdonare la persona che pecca contro di te sette volte settanta al giorno. Se sei sentimentale, manterrai ciò che è terreno, e il tuo onore e il tuo cuore faranno piani su ciò che dovresti fare con una tale persona e cercherai anche le opinioni della famiglia e degli amici. Piuttosto lascia che la parola di Dio penetri e divida ciò che stai assorbendo attraverso i tuoi sensi – specialmente attraverso i tuoi sentimenti – dalla saggezza che viene dall’alto, che assorbi attraverso il tuo spirito. Vivi per fede e non secondo la tua ragione umana; allora entrerai nel riposo.

Diventare spirituali

Pietro si prendeva cura di Gesù, ma aveva solo un senso per le cose degli uomini, che è quello di risparmiare se stessi e i propri. Questa è la direzione in cui le persone hanno esercitato i loro sensi e hanno acquisito comprensione. Satana ha accesso a quest’anima terrena, e il risultato è una terribile agitazione. Gesù disse: “Vattene via da me, Satana!” Gesù aveva un senso per le cose di Dio, che era quello di dare la sua vita. Ora lui vuole rendere vivo anche il nostro spirito per poterci fare ricevere la saggezza che viene dall’alto, che è anzitutto pura, ecc. (Giacomo 3:17-18)

Il risultato è una vita di fede in cui ci aggrappiamo alla parola contro la nostra ragione umana e presentiamo il nostro corpo al servizio di Dio. Allora la nostra anima, che è terrena e inquieta, viene riversata e noi diventiamo spirituali ed entriamo nel riposo di Dio.

“Badate di non rifiutarvi d’ascoltare colui che parla… dal cielo. … Perciò, ricevendo un regno che non può essere scosso, siamo riconoscenti, e offriamo a Dio un culto gradito, con riverenza e timore! Perché il nostro Dio è anche un fuoco consumante.” Ebrei 12:25,29.

Tutti i disordini, le lamentele, i sospiri e l’ansia derivano dall’uomo sentimentale che combatte per la sua vita. L’uomo spirituale vive mediante la fede nella parola di Dio. Tutte le cose gli servono per il bene. La sua disposizione è di dare la sua vita, e lui riposa in Dio. Che vita gloriosa e che pace è questa – un regno che non può essere scosso.


Questa è una versione modificata di un articolo che è stato pubblicato per la prima volta in norvegese con il titolo “Penetra e divide l’anima dallo spirito” nel periodico della BCC
Skjulte Skatter (Tesori Nascosti) nell’agosto 1955.
© Copyright Stiftelsen Skjulte Skatters Forlag

Se sei interessato a saperne di più sull’anima e lo spirito, dai un’occhiata a questi articoli:

La verità dietro la salvezza: spirito, corpo e anima

Lasciare che Dio divida l’anima dallo spirito

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Una tale grande salvezza

L’apostolo che scrisse il libro di Ebrei la chiamò “una parola d’esortazione” Lo scopo di questo opuscolo è di ampliare ed estendere quella esortazione, portando fede e salvezza a tutti coloro che hanno una vocazione celeste. Tutti coloro che seguono l’esortazione della lettera agli Ebrei possono raggiungere questa grande salvezza.

Seguici