Passa al contenuto

Cosa serve per essere longanime?

"Longanimità" forse non è un termine comune nel vocabolario quotidiano, ma è un frutto dello Spirito, il risultato di un processo di purificazione interiore.
What does it take to be longsuffering?

La longanimità è diversa dalla pazienza nel suo effetto. Mentre la pazienza è usata per sopportare cose che riguardano noi stessi e resistere nelle nostre difficoltà personali, la longanimità è la capacità di sopportare e di tollerare le debolezze degli altri. Dio è incredibilmente longanime verso di noi, (Salmi 86:15) e anche noi siamo esortati ad esserlo. (1 Tessalonicesi 5:14; Efesini 4:2; Colossesi 3:12)

Perché abbiamo bisogno di longanimità

La longanimità è necessaria per sopportarsi reciprocamente. Senza di essa ci saranno maldicenze, lotte e discussioni. È come qualsiasi virtù divina: ci deve essere una morte sulla nostra carne cosicché possiamo essere rivestiti di essa. In quel modo, ha un effetto purificatore interiore su noi stessi, mentre l’effetto esterno è quello di sopportare le altre persone.

La longanimità è l’opposto dell’orgoglio. L’orgoglioso non può sopportare o tollerare gli errori e le fragilità altrui, mentre chi è longanime non solo sopporta le debolezze, ma perdona e tollera anche la follia degli altri. Lui ha anche speranza per la salvezza e la trasformazione degli altri, anche se la follia è piuttosto profonda, ampia e persistente.

Quanto più siamo vestiti di longanimità, tanto più moriamo all’orgoglio nella nostra carne e quanto più siamo liberati dal peccato, così che possiamo essere d’aiuto, conforto e beneficio per gli altri. Per servire gli altri, devo sopportare le loro follie e devo quindi essere rivestito di pazienza. Pertanto, tutti i servi del Signore devono essere longanimi e crescere in questo. È strettamente legato all’umiltà, all’essere piccoli ai propri occhi.

La nostra salvezza e quella degli altri

La longanimità è uno dei frutti dello Spirito. (Galati 5:22) La raggiungiamo per fede e obbedienza. La longanimità di Dio è per la nostra salvezza, perché lui ci sopporta fino all’infinito. È Lui che opera in noi quando ci pentiamo del peccato e odiamo la nostra propria vita finché non riceviamo poco a poco la salvezza.

Allo stesso modo, la nostra longanimità è per la salvezza degli altri.

 “Chi è lento all’ira [longanime] ha molto buon senso.” Proverbi 14:29.
“Il senno rende l’uomo lento all’ira [longanime].” Proverbi 19:11.

Da qui capiamo che una persona che, attraverso lo Spirito di Dio, ha raggiunto una grande saggezza e comprensione spirituale, è capace di essere longanime. E altri possono imparare da queste persone e seguire il loro esempio. (2 Timoteo 3:10)

Questa è una versione modificata di un articolo tradotto dal norvegese, che è stato pubblicato per la prima volta con il titolo “Longanimità” nel periodico della BCC  Skjulte Skatter (Tesori Nascosti) a febbraio del 1930.

Potresti essere interessato a leggere di più sulla nostra pagina tematica sui frutti dello Spiritoo negli articoli qui sotto.

Cos’è il frutto dello Spirito?

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Sono stato crocifisso con Cristo

Questo opuscolo è basato sulle parole di Paolo in Galati 2:20: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me…” Qui Elias Aslaksen spiega cosa significa e come il lettore possa avere la stessa testimonianza di Paolo nella propria vita.

Seguici