Passa al contenuto

Cosa significa camminare nella luce?

Quando cammino nella luce, la vita diventa libera e buona, e la mia coscienza è sempre buona e semplice. Allora come faccio a camminare nella luce?
What does it mean to walk in the light? 1 John1:7

“Ma se camminiamo nella luce, com’egli è nella luce, abbiamo comunione l’uno con l’altro, e il sangue di Gesù, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato.” 1 Giovanni 1:7.

La migliore spiegazione della luce è scritta nel Salmo 119:105: “La tua parola è una lampada al mio piede e una luce sul mio sentiero.”

Cos’è la luce?

La parola di Dio è la luce. E camminare nella luce è allineare la mia vita con la Parola di Dio – che la Parola diventa la mia vita. Che niente di quello che faccio è in conflitto con la Parola di Dio.

“Questo è il messaggio che abbiamo udito da lui e che vi annunziamo: Dio è luce, e in lui non ci sono tenebre.  Se diciamo che abbiamo comunione con lui e camminiamo nelle tenebre, noi mentiamo e non mettiamo in pratica la verità.” 1 Giovanni 1:5-6.

Le tenebre sono peccato. La luce è la verità. Mi mostra dove c’è ancora il peccato nella mia carne. Il mio lavoro allora è amare la verità: per riconoscere che c’è un peccato nella mia vita che deve essere purificato. Poi la Parola di Dio viene a me nel modo in cui dovrebbe e scelgo la Parola di Dio piuttosto che i miei desideri nell’ora della tentazione. Allora la Parola diventa vita in me.

La luce mi mostra la verità

Per esempio, forse ho sentito che qualcuno ha parlato male di me. La mia reazione immediata è essere ferito, arrabbiato e offeso. Ma poi potrebbe venire la luce e mostrarmi che è proprio il mio orgoglio, il mio ego a causare questa reazione, indipendentemente dal fatto che quello che dicono di me sia vero o meno. La verità è che la mia reazione deriva dal peccato nella mia carne. Mi vengono in mente allora le parole: “Benedici coloro che ti maledicono.” E: “Dio resiste ai superbi e dà grazia agli umili.” (Matteo 5:44; Giacomo 4:6)

Ora la luce mi ha mostrato ciò che è ancora buio in me – il mio orgoglio, la mia ipocrisia, la ricerca dell’onore. Se fossi completamente libero da tutto questo, allora niente di quello che è stato detto su di me potrebbe influenzarmi. In questa situazione ho la scelta di amare la luce e scegliere la Parola di Dio, o di continuare nelle tenebre. Scegliere la Parola di Dio e usarla come arma contro il peccato che vedo è avere il sangue di Gesù Cristo che mi purifica dal peccato. Questo significa che riconosco la verità, odio il peccato nella mia carne, e lo nego.

Questo è un semplice esempio, ma quando amo la luce, essa mi mostra ciò che devo ancora purificare nella mia vita, grande o piccolo che sia. Senza la luce sono nell’oscurità e non riesco a vedere quale grande disordine c’è nella mia carne, e come devo essere trasformato. La luce è giudizio; e quando noi, passo dopo passo, entriamo nella luce e siamo disposti ad essere giudicati, ci trasformiamo nell’immagine di Gesù.

Ama la luce – cammina nella luce

Molte persone preferiscono l’oscurità, perché ciò significa che non è loro richiesto nulla. “Il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo e gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce, perché le loro opere erano malvagie.  Perché chiunque fa cose malvagie odia la luce e non viene alla luce, affinché le sue opere non siano scoperte;   ma chi mette in pratica la verità viene alla luce, affinché le sue opere siano manifestate, perché sono fatte in Dio”. Giovanni 3:19-21. Che cos’è il male? È il peccato nella mia vita.

Quando cammino nella luce, la vita diventa libera e buona. Quando cammino nella luce, la mia coscienza è sempre buona e semplice. Quando cammino nella luce, ho comunione con gli altri perché non appena vedo qualcosa che potrebbe mettersi in mezzo a noi, scelgo la Parola di Dio sulle mie passioni e i miei desideri.

“Quelli che sono di Cristo hanno crocifisso la carne con le sue passioni e i suoi desideri.” Galati 5:24.

Quando amo la luce, faccio in modo che risplenda in ogni settore della mia vita, affinché il male possa essere esposto. Divento un figlio della luce. Dove risplende la luce, arriva una nuova crescita. L’amore, la gioia, la gentilezza, la pazienza e tutti i frutti dello Spirito crescono nella luce.

“Perché in passato eravate tenebre, ma ora siete luce nel Signore.  Comportatevi come figli di luce.” Efesini 5:8.

Non posso imporre la mia luce personale su nessun altro, che sia un discepolo o meno. La luce che ho ricevuto da Dio è esattamente ciò che è giusto per me, e solo in quella misura che sono in grado di sopportare. Non posso giudicare gli altri secondo la mia luce. Solo Dio conosce i cuori delle persone e può giudicare rettamente.

Coloro che camminano nella luce sono discepoli di Gesù Cristo. “Gesù parlò loro di nuovo, dicendo: ‘Io sono la luce del mondo;  chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita.” Giovanni 8:12. Se siamo veri discepoli, coloro che seguono Gesù nella luce, allora 1 Giovanni 1:7 sarà la nostra vita!


Potresti essere interessato a leggere di più in Studi biblici
, o negli articoli seguenti.

I cristiani non dovrebbero seguire Cristo?

 

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Sono stato crocifisso con Cristo

Questo opuscolo è basato sulle parole di Paolo in Galati 2:20: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me…” Qui Elias Aslaksen spiega cosa significa e come il lettore possa avere la stessa testimonianza di Paolo nella propria vita.

Seguici