Passa al contenuto

Cos’è il peccato?

Cos’è il peccato – il peccato originale, le opere del corpo, il peccato nella carne? Qual è la differenza tra avere il peccato e commettere peccato?
What is sin? To have sin, to commit sin, original sin, sin nature, temptation

Secondo la parola di Dio, il peccato è ciò che separa le persone da Dio, e il salario del peccato è la morte. Ma cos’è il peccato in realtà? E come fai a sapere quando commetti peccato?

Cos’è il peccato? Sapere cos’è il peccato – sapere cos’è sbagliato

Il peccato è trasgressione o violazione della legge di Dio. (1 Giovanni 3:4)

La legge morale di Dio è scritta nel cuore di ogni essere umano (Romani 1:20), e quando si presenta una tentazione peccaminosa, la tua coscienza percepisce immediatamente il pericolo. La tua coscienza (o la tua comprensione di giusto e sbagliato) ti dice quando stai per trasgredire la volontà di Dio e ti ricorda quando hai commesso peccato. È pensata per essere un aiuto per impedirti di commettere peccato.

Poiché la tua coscienza è la tua conoscenza del bene e del male, qualsiasi trasgressione dei suggerimenti della tua coscienza è considerata peccato. Tuttavia, la tua comprensione è limitata e la tua coscienza può non essere esattamente in linea con la perfetta volontà di Dio, infatti può essere facilmente influenzata da fattori come le norme della società e la tua educazione personale. Quando inizi a servire e obbedire Dio, Lui ti manderà lo Spirito Santo a guidarti verso la sua perfetta volontà. Lo Spirito ti può illuminare in aree dove la tua coscienza non può e la tua comprensione viene sempre più allineata con la volontà di Dio.

La caduta – come il peccato è entrato nel mondo

Per capire il concetto del peccato, è importante capire le sue origini. Il peccato è entrato nel mondo quando Adamo ed Eva hanno creduto alla menzogna di Satana e hanno disobbedito a Dio. Hanno obbedito alla propria volontà piuttosto che alla volontà di Dio e hanno mangiato dall’albero della conoscenza del bene e del male. La loro coscienza è stata risvegliata e sono divenuti consapevoli di ciò che è giusto e sbagliato, e hanno capito di aver commesso peccato. Con questo atto di disobbedienza la loro natura umana è diventata corrotta e hanno ricevuto una natura peccaminosa, o una carne peccaminosa.

Il peccato nella carne – Avere peccato

Tutti i discendenti di Adamo ed Eva hanno ereditato il peccato nella carne – non la colpa, ma la tendenza o l’inclinazione a seguire la propria volontà piuttosto che la volontà di Dio. In Romani 7:18 Paolo scrive, “Difatti, io so che in me, cioè nella mia carne, non abita alcun bene.” Qui descrive questa tendenza a peccare che abbiamo ereditato tutti. La Bibbia usa molte parole per descrivere questa inclinazione: il peccato nella carne, il corpo del peccato, la legge del peccato, le concupiscenze e i desideri ecc. Spesso è anche indicato come la nostra “natura peccaminosa” o il “peccato originale.”

Giovanni scrive: “Se diciamo di essere senza peccato, inganniamo noi stessi, e la verità non è in noi.” 1 Giovanni 1:8. Il peccato che tu hai è questo peccato nella carne – le concupiscenze e i desideri – che hai ereditato. Non è colpa tua; è qualcosa con cui sei nato e che non comporta colpa. Sperimenti questa tendenza ogni volta che sei tentato. “Invece ognuno è tentato dalla propria concupiscenza che lo attrae e lo seduce.” Giacomo 1:14.

Tuttavia, c’è una grande differenza nell’avere peccato in sé – che è stato allettato dalle tue concupiscenze e dai tuoi desideri – e il commettere peccato.

Quando hai commesso peccato?

Giacomo continua scrivendo: “Poi la concupiscenza, quando ha concepito, partorisce il peccato; e il peccato, quando è compiuto, produce la morte.” Giacomo 1:15. Qui vediamo che la tentazione non diventa peccato finché non ha concepito. Questo concepimento avviene quando la tua mente concorda consapevolmente con la concupiscenza. Il risultato è che commetti peccato, nei pensieri, nelle parole o nelle azioni. Per questo peccato sarai ritenuto responsabile; ora sei colpevole. È possibile ricevere il perdono per questo peccato se ti penti di tutto cuore.  Ma, dopo un tale pentimento, l’intenzione è che non commetti peccato di nuovo.

Leggi di più in questo articolo: “Quale è la differenza tra avere peccato e commettere peccato?”

Il peccato inconsapevole – le opere del corpo

È chiaro che puoi agire, parlare o pensare in modo contrario alla volontà di Dio, senza esserne consapevole in quel momento. La Bibbia chiama queste azioni “opere del corpo,” ed essere prigioniero della legge del peccato nelle tue membra (leggi a riguardo in Romani 7 e 8). Poiché queste inclinazioni non sono mai passate dalla tua coscienza, non c’è alcuna punizione per queste opere del corpo.  Dio non ti condannerà per il peccato di cui non sei consapevole. Tuttavia, anche queste azioni possono essere portate alla tua coscienza in una fase successiva, e devono essere affrontate. Cioè, devono essere giudicate e rifiutate dalla tua mente cosciente – mediante lo Spirito devi fare morire le opere del corpo. (Romani 8:13)

Nessuno deve commettere peccato!

Anche se hai il peccato nella tua carne, non devi commettere peccato. Quando sei tentato a fare qualcosa che sai essere sbagliato, puoi scegliere di non commettere peccato. Puoi scegliere di fare la volontà di Dio, invece di essere d’accordo con le tue concupiscenze e i tuoi desideri.

Questa comprensione apre una porta ad una vita molto entusiasmante! È davvero possibile avere sempre una coscienza pura. È veramente possibile vivere una vita sempre gradita a Dio! È veramente possibile vincere il peccato e la morte e diventare partecipi della natura divina e della vita eterna! (2 Pietro 1:2-4)


Cos’è il peccato? Rispondere a questa domanda può essere difficile. Puoi leggere di più seguendo questo link alla nostra pagina tematica sul peccato
 – e quel che è ancora più importante, cosa possiamo fare a riguardo e come possiamo seguire Gesù negli articoli sulle nostre pagine sul tema vittoria sul peccato e la lotta contro il peccato, o negli articoli selezionati qui sotto:

Come possiamo considerarci morti al peccato?

Se credi veramente in Dio, perché continui a peccare?

Questo è il motivo per cui la trasformazione è la più gloriosa delle promesse di Dio

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Sono stato crocifisso con Cristo

Questo opuscolo è basato sulle parole di Paolo in Galati 2:20: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me…” Qui Elias Aslaksen spiega cosa significa e come il lettore possa avere la stessa testimonianza di Paolo nella propria vita.

Seguici