Passa al contenuto

Da una leggera afflizione a un peso eterno di gloria

Nessuno si augurerebbe delle tribolazioni per se stesso, ma perché queste esperienze sono sulla via per partecipare alla gloria di Dio?
From light affliction to an eternal glory. 2 Corinthians 4:17

“Infatti, per condurre molti figli alla gloria, era giusto che colui, a causa del quale e per mezzo del quale sono tutte le cose, rendesse perfetto, per via di sofferenze, l’autore della loro salvezza.” Ebrei 2:10.

Sapere che Cristo si è preso cura di noi e che ora ci conduce alla gloria con una mano potente, è qualcosa di benedetto e confortante

Di natura, non abbiamo gloria in noi stessi, per cui se dobbiamo prendere parte a una vita gloriosa, per ora e per l’eternità, allora la natura di Dio deve crescere in noi. Tuttavia, affinché noi siamo in grado di ricevere la sua vita e la sua natura, lui ha bisogno di condurci su tante vie straordinarie e attraverso ogni tipo di circostanza. Lui ci piega attraverso sofferenze e ci purifica nella fornace dell’afflizione e attraverso tutto questo impariamo a conoscere la sua buona via e la sua volontà per noi.

Se siamo pienamente coscienti di essere sotto la sua buona e potente guida sulla via verso la gloria in ogni cosa che incontriamo, il risultato sarà, come è scritto, che le afflizioni saranno leggere e momentanee e opereranno in noi un sempre più grande, smisurato peso eterno di gloria.  (2 Corinzi 4:17)

Quando Cristo viene a condurre la sua sposa nella gloria, questa sarà composta da un gruppo di persone che precedentemente lui era stato in grado di condurre alla sua propria vita di gloria in mezzo all’oscurità e alla corruzione del mondo. Nelle tante afflizioni della vita sono state completamente modellate attraverso sofferenze nello stesso modo dell’autore della loro salvezza.

Se ognuno di loro dovesse raccontare in dettaglio il suo percorso attraverso la vita, parlerebbe di molte esperienze fantastiche, e nessuno di loro avrebbe voluto mancare nessuna delle cose attraverso le quali Dio nella sua sapienza li ha condotti sulla via alla gloria. Coloro che erano orgogliosi e testardi di natura potrebbero raccontare di tutte le cose che hanno dovuto vivere in modo da essere demoliti secondo la carne, in modo che l’umiltà e la bontà potesse irradiare da loro. Loro daranno lode e grazie a Dio per tutta l’eternità sulla base della gratitudine per questo grande risultato benedetto. Cosa sarebbe stato se solo la fortuna avesse sorriso a loro? Allora avrebbero conservato la loro rigidità e l’orgoglio per il resto della loro vita!

Noi possiamo partecipare alla gloria di Dio come questi eroi!

Giuseppe fu gettato in un pozzo e in prigione sul suo percorso per diventare un regnante. Davide fu in esilio, perseguitato da uomini invidiosi sul percorso verso il regno. I suoi salmi profetici e benedetti nacquero attraverso sofferenze, tribolazioni, lotta e opposizione.

Gesù fu tentato e provato come noi perché aveva la stessa carne che abbiamo noi. Lui soffrì, essendo tentato, e imparò l’ubbidienza nelle cose che soffrì e così crebbe in sapienza. L’autore della nostra salvezza fu reso perfetto attraverso sofferenze. Nessuno è stato così ubbidiente e fedele come Lui. Lui sostenne tutte le tribolazioni della vita senza commettere peccato. Lui è veramente un Principe valoroso tra i suoi fratelli. (Ebrei 2:14-18; Ebrei 5:7-8; Ebrei 2:10)

Abbiamo bisogno di possedere la sapienza di Dio così che Lui ci possa usare e possiamo riceverla soltanto attraverso sofferenze e fedeltà nelle tribolazioni della vita.

Guardiamo avanti alla gioia che ci attende, come fece Gesù, e lodiamo Dio per ogni cosa sulla via alla gloria!


Questo articolo è stato tradotto dal norvegese ed è stato pubblicato la prima volta col titolo “Sulla via alla gloria” nel periodico della BCC
“Skjulte Skatter” (“Tesori Nascosti”) nel giugno 1953.
© Copyright Stiftelsen Skjulte Skatters Forlag

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Una tale grande salvezza

L’apostolo che scrisse il libro di Ebrei la chiamò “una parola d’esortazione” Lo scopo di questo opuscolo è di ampliare ed estendere quella esortazione, portando fede e salvezza a tutti coloro che hanno una vocazione celeste. Tutti coloro che seguono l’esortazione della lettera agli Ebrei possono raggiungere questa grande salvezza.

Seguici