Passa al contenuto

Giustizia: Un investimento con risultati incredibili a lungo termine

Hai pensato a quello che la giustizia comporta e quali ne siano i benefici?

Tutta la parola di Dio e la saggezza di Dio è permeata di giustizia. “Il tuo trono, o Dio, dura di secolo in secolo, e lo scettro del tuo regno è uno scettro di giustizia.” Ebrei 1:8.

Gesù era l’uomo più felice sulla terra perché amava la giustizia. (Ebrei 1:9) La giustizia porta benedizione. Porta pace e gioia. È una legge del regno di Dio, quindi imparare la giustizia è un’enorme opportunità d’investimento, sia per questa vita sia per l’eternità. Riguarda non solo noi, ma le persone attorno a noi, la società in cui viviamo. La giustizia ha dei benefici incredibili! Qui ce ne sono alcuni:

(L’articolo continua dopo il video)

Gioia e soddisfazione nel sapere quello che arriva

Semplicemente, essere onesti è fare quello che è giusto e buono per il proprio futuro. È per questo che essere retti può sembrare svantaggioso al momento, perché sembra difficile fare la scelta giusta. Ma alla lunga, ha l’effetto contrario.

Potresti prendere ad esempio un giocatore di hockey. Lui sa che deve fare alcuni esercizi e astenersi da alcuni cibi in modo da poter diventare un buon giocatore di hockey. Anche se può sembrare che sarebbe stato fantastico concedersi qualcosa oggi, lui pensa al suo obiettivo, alla sua visione; quindi la scelta di fare quello che è giusto per il suo obiettivo porta in realtà una gioia e una soddisfazione che non ci sarebbero state facendo una scelta sbagliata.

È lo stesso in ogni campo. La giustizia porta ad una soddisfazione che va molto più a fondo della soddisfazione di essere andati incontro a una gratificazione temporanea e fugace. È una gioia nell’aspettativa, molto più interessante di una vita di scelte sbagliate e in attesa del raccolto. Le azioni giuste sono investimenti per il futuro!

Riposo e pace perfetti che non possono essere scossi

Gesù è diventato il principe della pace e prima di lasciare questa terra ha detto ai suoi discepoli, “Vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà.” Giovanni 14:27.

Pensa a quando Gesù si trovò davanti a Ponzio Pilato. Come poteva stare lì in perfetto ripos quando tutti lo accusavano? (Matteo 27:11-14) Come poteva pensare a sua madre e a Giovanni, anche mentre era appeso alla croce? (Giovanni 19:25-27) Come poteva farlo?

Era perché aveva ottenuto la pace attraverso il sacrificio della sua volontà – le sue preferenze, il suo vantaggio. La giustizia, nella mente di Gesù, era sacrificio. La giustizia non si prendeva alcun onore per sé, perché ogni onore appartiene a Dio. Gesù soffrì come il giusto per gli ingiusti, e così facendo, ha potuto condurci a Dio. (1 Pietro 3:18)

Come discepoli, abbiamo adesso la possibilità di andare la stessa via di Gesù, prendendo così parte alla stessa gioia e pace che aveva Gesù, che non poteva essere scossa da niente o da nessuno in nessuna circostanza! (Giovanni 15:11)Per esempio, potrei pensare, “Sono onesto quando si tratta di soldi.” Ho pagato i miei conti; ho tenuto ogni cosa in ordine. Ma nello stesso tempo potrei essere pieno di pretese, pieno di aspettative su come dovrebbero essere gli altri. Potrei essere molto agitato per l’ingiustizia delle altre persone. Ma la giustizia con la quale è venuto Gesù non è una giustizia umana. È per questo che la pace e il riposo che derivano dalla giustizia che viene da Dio mediante la fede, (Filippesi 3:9) non possono essere nemmeno paragonati alla gioia o alla soddisfazione che derivano dal fare semplicemente quello che è giusto legalmente o moralmente.

Evito un’enorme quantità di stress e tensione in questo modo, perché non devo più lottare per qualcosa per me stesso – che sia l’onore, i soldi o i miei stessi pensieri ipocriti. Che beneficio liberatorio! E la ricompensa a lungo termine? “Va bene, servo buono e fedele.” Matteo 25:23. Sentire che un giorno sarà di gran lunga migliore rispetto a quello che possiamo immaginare ora.

La giustizia rompe la nostra volontà umana distruttiva

In sostanza, la giustizia distrugge la nostra volontà e questo è l’incredibile beneficio e obiettivo per un discepolo; avere lo stesso modo di pensare che aveva Gesù quando venne in questo mondo: “Ecco, vengo” (nel rotolo del libro è scritto di me) “per fare, o Dio, la tua volontà”, e:  “…non la mia volontà, ma la tua sia fatta.” Ebrei 10:7; Luca 22:42. Da qui vediamo che la nostra volontà e la volontà di Dio non hanno nulla in comune.  Non si mescolano o si sovrappongono affatto. Una deve essere fatta in modo che possa essere fatta l’altra.

La propria volontà umana è tutto ciò che dà priorità al vantaggio personale, e spesso ciò va a discapito di qualcun altro. Questa è la volontà con cui siamo nati. Quasi tutte le persone non superano quella fase. Raffinano la loro espressione di ingiustizia, in modo che suoni meglio. Ma perché c’è un conflitto? Perché c’è agitazione? Perché ci sono guerre e difficoltà?

La mia volontà è satura di ingiustizia, indipendentemente da come la vesto. Tu hai la tua volontà e io ho la mia, e allora penso, “Se tu potessi solo fare la mia volontà, allora potremmo essere buoni amici.” Ma questo non è vero. È da qui che nasce il conflitto. (Giacomo 4:1-2) La propria volontà umana è una piaga; è un peso. Distrugge la società.

Quando inizio a vedere quanto sia incredibile l’handicap dell’egoismo umano, allora essere in grado di romperlo diventa un beneficio eccezionale sia per me stesso che per coloro che mi circondano. Se ho cura delle persone, se ho il desiderio di costruire la mia casa, la mia comunità locale, la società in cui vivo, allora la crescita in questa giustizia – nel sacrificio della mia stessa volontà – sarà di enorme beneficio per la mia famiglia, i miei vicini, i miei amici, i miei colleghi, l’umanità in generale e il mio futuro.

Perfetta unità e armonia con ogni singola persona

In precedenza si parlava di avere una visione. Quello che contiene davvero questa visione è che dal canto mio, nella mia vita adesso e nell’eternità, il conflitto e il dissenso tra me e le altre persone possono essere completamente portate via dalla giustizia. Che modo di vivere! È perfettamente possibile avere questo atteggiamento: “Per me, ognuno può rimanere esattamente com’è.” Quando pensi alla visione di diventare una persona che non ha alcun conflitto con nessuno o qualcosa – nessun conflitto interiore – allora quella visione ci autorizza a fare ciò che è necessario oggi, a rinnegare noi stessi e seguire Gesù. (Luca 9:23)

Questa è la stessa visione che aveva Gesù. Lui aveva guardato giù sulla terra e aveva visto questo immenso conflitto. Conflitti nazionali, conflitti mondiali. Queste creature hanno creato la propria immagine andando in giro uccidendosi a vicenda, offendendosi e mancandosi di rispetto. Deve esserci qualcosa che può essere fatto! Ecco perché Lui è venuto sulla terra e ha aperto una nuova e vivente via, mostrando con il suo esempio che noi, portando nella morte la nostra volontà umana, diventeremo un unico corpo, operante in armonia. (Efesini 4:1-6; Efesini 4:11-16; Giovanni 17:20-23; Efesini 2:14-16; 1 Giovanni 1:6-7)

La gioia che gli era posta dinanzi era che vedeva i fratelli che vivevano insieme in perfetta unità. (Ebrei 12:2; Salmi 133) Per la maggior parte delle persone, le differenze generano conflitto. (Giacomo 3:16; Giacomo 4:1-2) Ma nel regno di Dio le differenze generano armonia e produttività che non si conoscono su questa terra.

Il beneficio ultimo è la preghiera che Gesù ha pregato in Giovanni 17:21-23, che possiamo essere uno come il Padre e il Figlio sono uno. Pensa a cosa può portare questa perfetta unità!

La giustizia è un investimento

La giustizia è ciò che regnerà nell’eternità. È il catalizzatore per la crescita; è la legge chiave nel regno di Dio. Quindi, puoi parlare delle opportunità di investimento della giustizia – sono straordinarie, sia per questa vita sia per l’eternità. In realtà è tutto.

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Cosa significa essere un cristiano

Essere un cristiano è una vita molto più profonda del semplice chiedere a Gesù di entrare nel tuo cuore e credere nel perdono dei peccati. È una vita di sviluppo e crescita nelle cose di Cristo. Questo opuscolo presenta in modo molto chiaro e semplice le basi di una vita cristiana.

Seguici