Dove trovi il tuo conforto?

Tutti troviamo conforto in qualcosa quando ne abbiamo bisogno. Ma hai accesso al vero e duraturo conforto in Cristo?

Scritto da Sigurd Bratlie
Dove trovi il tuo conforto?

Dove trovi il tuo conforto?

“Se dunque v’è qualche incoraggiamento in Cristo, se vi è qualche conforto d’amore, se vi è qualche comunione di Spirito, se vi è qualche tenerezza di affetto e qualche compassione, rendete perfetta la mia gioia, avendo un medesimo pensare…” Filippesi 2:1-2.

Chi trova il conforto in Cristo? Sì, sono quelli che seguono e che vogliono seguire le sue orme. Quale conforto hanno in Cristo? Prima di tutto, di arrivare al risultato che ha raggiunto Gesù sulla via su cui ha camminato e che noi seguiamo. Se lo seguo, ho la consolazione di arrivare dov’è lui, colui che è risorto dai morti.

Questo è qualcosa che dovrebbero considerare i giovani in particolare, coloro che sono all’inizio della loro vita e devono scegliere il loro percorso nella vita. Se imbocchi questa via di vivere secondo i tuoi desideri, allora guarda a coloro che sono andati sulla via per molti anni, se trovi qualche conforto nel risultato che hanno raggiunto. Se segui le loro orme, non puoi evitare la loro stessa fine.

Perché abbiamo bisogno di conforto?

Molti vivono secondo la propria volontà e si mettono nei guai. Trovare di soffrire delle ingiustizie e quindi non cercano il loro conforto in Cristo, ma cercano il sostegno degli uomini. Quando non sono d’accordo, si mettono l’uno contro l’altro. Così non possono mai giungere ad una unità di mente.

Se avessero trovato le orme di Gesù, colui che soffrendo non minacciava, ma si rimetteva a colui che giudica rettamente, anche loro avrebbero trovato conforto in Cristo e avrebbero potuto perdonare come li aveva perdonati Cristo. (1 Pietro 2, 21-24). Coloro che hanno la loro consolazione in Cristo avranno tutti la stessa mente.

“Infatti, poiché egli stesso ha sofferto la tentazione, può venire in aiuto di quelli che sono tentati.” Ebrei 2:18.

“Infatti non abbiamo un sommo sacerdote che non possa simpatizzare con noi nelle nostre debolezze, poiché egli è stato tentato come noi in ogni cosa, senza commettere peccato.” Ebrei 4:15.

Paolo chiede: Vi è qualche conforto d’amore e qualche comunione di Spirito? Sì, se siamo nelle sofferenze di Cristo e rinunciamo a noi stessi per non peccare, allora la nostra dimora sarà nell’amore e avremo la comunione di Spirito in Cristo. Ma per sapere qualcosa al riguardo senza rinunciare alla propria volontà è impossibile. Allora cerchi di trovarlo nelle persone, ma rimani deluso. Nelle orme di Gesù, invece, troviamo abbondante compassione e misericordia.

“Perché, come abbondano in noi le sofferenze di Cristo, così, per mezzo di Cristo. … La nostra speranza nei vostri riguardi è salda, sapendo che, come siete partecipi delle sofferenze, siete anche partecipi della consolazione.” 2 Corinzi 1:5-7.

Coloro che condividono le sofferenze di Cristo, camminano anche nelle orme di Gesù, e per loro Paolo aveva una ferma speranza. Poteva fidarsi di loro. Non mancavano né il conforto né l’amore per l’abitazione. Anche loro hanno la comunione di Spirito con colui che ha vinto la morte.

Anche gli empi hanno un grande conforto in Cristo se vogliono voltare le spalle alla loro via empia. “Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità.” 1 Giovanni 1:9.

In Cristo c’è conforto, compassione e misericordia per tutti coloro che rinunceranno alla loro volontà. È il modo in cui Gesù ha camminato e che porta alla vita. (Giovanni 6:38)

L’articolo è stato pubblicato per la prima volta sulla rivista “Tesori Nascosti” nel gennaio 1971.     © Stiftelsen Skjulte Skatters Forlag | ActiveChristianity

Se le parole di Sigurd Bratlie hanno parlato al tuo cuore, potresti essere interessato pure a leggere altri suoi articoli: