Ecco come ottenere le vere ricchezze

Attraverso il suo Spirito, Dio ci mostra quali sono le vere ricchezze.

Scritto da Herman van Dijk
Ecco come ottenere le vere ricchezze

Sta scritto in 1 Corinzi 2:9, «Le cose che occhio non vide, e che orecchio non udì, e che mai salirono nel cuore dell’uomo, sono quelle che Dio ha preparate per coloro che lo amano». Poi dice dopo in versetto 10: “A noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito.”

Siamo giunti alla fede in lui che è il Dio vivente e vero – lui che scrive le leggi dello Spirito della vita nei nostri cuori e nelle nostre menti. Quando obbediamo alle sue leggi e osserviamo i suoi comandamenti perché lo amiamo viene ad abitare in noi, e con il suo Spirito abbiamo un assaggio delle potenze del mondo avvenire. Dio ha dato il suo Spirito a coloro che lo obbediscono. È questo Spirito, lo Spirito Santo, che sarà lo Spirito dei tempi nel millennio e nell’eternità. Tutti coloro che sono spinti da questo Spirito sono figli di Dio. Quando riceveremo la rivelazione su questo e non solo la sua conoscenza, avremo la mente che aveva Paolo; lui considerava tutto come spazzatura e perdita in questo mondo per guadagnare Cristo.

Gesù parla di “vere ricchezze”

Allora la parola che è scritta in Luca 16:10-13 diventerà viva per noi: “Chi è fedele nelle cose minime, è fedele anche nelle grandi; e chi è ingiusto nelle cose minime, è ingiusto anche nelle grandi. Se dunque non siete stati fedeli nelle ricchezze ingiuste, chi vi affiderà quelle vere?  E, se non siete stati fedeli nei beni altrui, chi vi darà i vostri?  Nessun domestico può servire due padroni; perché o odierà l’uno e amerà l’altro, o avrà riguardo per l’uno e disprezzo per l’altro. Voi non potete servire Dio e Mammona».

È vitale essere fedeli e giusti nelle piccole cose in tutte le nostre circostanze terrene e quotidiane per il resto della nostra vita – a casa e nella chiesa, al lavoro e nel tempo libero, sia nel nascosto che apertamente. Gesù menziona Mammona come ciò da cui la maggior parte delle persone è schiavizzata, ma riguarda anche tutti gli ambiti della nostra vita. Nessuno può servire due padroni, e se ci provate, vivrete la vostra vita sulla base di una grande menzogna la cui fine sarà come è scritto in Matteo 7:21-23:

«Non chiunque mi dice: Signore, Signore! entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.  Molti mi diranno in quel giorno: “Signore, Signore, non abbiamo noi profetizzato in nome tuo e in nome tuo cacciato demòni e fatto in nome tuo molte opere potenti?”  Allora dichiarerò loro: “Io non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, malfattori!”

Le vere ricchezze sono le virtù

È vitale essere un buon amministratore della svariata grazia di Dio, qualcuno che serve il nostro Signore celeste con zelo e ardore nella vita quotidiana primo amore e con umiltà. È anche importante ascoltare e avere l’orecchio attento, in modo che possiamo ascoltare come ascoltano i discepoli e camminare nello Spirito in tutte le situazioni, in modo che Dio sia il nostro unico Signore. Allora lui può affidarci le vere ricchezze il cui valore è eterno e che sono un vero aiuto per gli uomini. Le vere ricchezze sono il contenuto della vita che riceviamo rimanendo fedeli nella morte al peccato nella carne e mettere a morte le opere del corpo

mediante lo Spirito. Solo attraverso questa morte la vita di Gesù potrà rivelarsi nel nostro corpo. Poi rivestiamo l’uomo nuovo che è creato a immagine di Dio nella giustizia e nella santità che procedono dalla verità. (Efesini 4:24)

L’ “uomo nuovo” è la vita di Gesù, le sue virtù, la natura divina. Non è qualcosa di mistico, qualcosa “nell’aria”, ma piuttosto qualcosa che chi mi sta intorno può gestire e toccare; è la parola manifestata nella carne. Invece di pretendere e di esercitare la mia volontà, si manifestano le virtù gloriose come la misericordia, la bontà, la gioia, la gratitudine, la cura, ecc. Tutti hanno un aroma meraviglioso per la gloria di Dio. Infatti, le virtù sono le vere ricchezze che hanno valore eterno e sono la vera guarigione delle nazioni. Questi tesori aumentano se cerchiamo le cose che sono di lassù e se viviamo la nostra vita davanti al cospetto di  Dio. Allora pure noi entriamo in contatto con il fuoco di Dio, in modo che l’oro sia purificato. (Malachia 3:3) Poi ci svilupperemo in tutto ciò che è buono; diventeremo un vaso utile per il Maestro, preparato per ogni opera buona. (2 Timoteo 2:21)

Questo articolo è stato tradotto dal norvegese ed è stato pubblicato per la prima volta col titolo “Veri tesori” nel periodico della BCC Skjulte Skatter (Tesori Nascosti) a febbraio del 2014.
© Copyright Stiftelsen Skjulte Skatters Forlag

Potresti essere interessato a leggere di più sulla nostra pagina tematica sull’essere un cristiano.

Potresti essere anche interessato a scaricare e leggere l’e-book “Che cosa significa essere un cristiano” scritto da Elias Aslaksen:

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

Cosa significa essere un cristiano

Scritto da Elias Aslaksen

Essere un cristiano è una vita molto più profonda del semplice chiedere a Gesù di entrare nel tuo cuore e credere nel perdono dei peccati. È una vita di sviluppo e crescita nelle cose di Cristo. Questo opuscolo presenta in modo molto chiaro e semplice le basi di una vita cristiana.