Posso diventare perfetta – una verità incredibile!

Crescendo, mi sono posta molte domande su Gesù che non hanno mai avuto una risposta che soddisfacesse il mio cuore.

Scritto da Lori Janz
Posso diventare perfetta – una verità incredibile!

Crescendo, mi sono posta molte domande su Gesù che non hanno mai avuto una risposta che soddisfacesse il mio cuore. Ho chiesto a mia madre cose del tipo: “Cosa significa che Gesù è morto per i nostri peccati?” L’avevo sentito tante volte, ma cosa significava? Sembrava un’affermazione così incompleta. Mia madre probabilmente cercò di spiegarmelo, ma non sapeva bene la risposta e ancora una volta il mio cuore rimase insoddisfatto. Ci doveva essere qualcosa di più di questo. E sapevo che non poteva essere così che era giusto continuare a peccare.

Non lo era finché non venni a conoscenza della verità. È stato come una luce che veniva dalle tenebre quando ho saputo che Gesù era morto per noi per perdonare i nostri peccati – ma ancora di più, che ci aveva anche aperto la via mediante il suo esempio e che noi possiamo seguirlo.

Sta scritto in Ebrei 4:15-16, “Infatti non abbiamo un sommo sacerdote che non possa simpatizzare con noi nelle nostre debolezze, poiché egli è stato tentato come noi in ogni cosa, senza commettere peccato.  Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovare grazia ed essere soccorsi al momento opportuno.” Lui è il nostro precursore, venuto in carne e sangue come noi, è stato tentato in ogni cosa come noi, ma senza peccare. E poiché è nato con una carne come noi, è anche possibile per noi diventare perfetti come lui. Che verità incredibile! Per me adesso tutto questa aveva molto senso!

Sono tentata, ma non c’è bisogno di cedere!

Anche quando sono tentata a scoraggiarmi, devo ricordare che è un lavoro che non avviene in un solo giorno. Forse sono caduta in tentazione, sono stata impaziente o mi sono arrabbiata con coloro che mi circondano, o sono stata solo scontrosa con mio marito o i miei figli, ma se me ne pento e chiedo perdono, Dio mi perdona subito, perché conosce il mio cuore! Ho bisogno di avere un legame costante con Gesù, di riempirmi della sua parola, di ricordarlo, di pregare per ottenere forza, e allora riuscirà per me!

Ho una malattia autoimmune che mi fa sentire abbastanza stanca, debole, dolente e a volte depressa. Alcuni giorni ho versato molte lacrime e ho faticato a gestire già solo le faccende domestiche quotidiane. Ma non voglio che questo mi ostacoli e Dio lo sa. Voglio che la mia famiglia mi viva come una persona felice e voglio dare tutta la gloria a lui. Così, quando le emozioni erano diventate così travolgenti da dover lasciare la stanza, sono stata come la vedova insistente che grida per ricevere aiuto da Dio. (Luca 18:7) Gli ho detto che voglio essere felice, e lui mi ha dato la forza di cui ho bisogno! E sì, sono caduta e a volte mi sembra fin troppe volte, il che mi può scoraggiare. Ma Dio non ha fatto errori e mi ha creata in questo modo perfetto, così posso usare le mie situazioni per il bene; posso usarle per essere trasformata seguendo l’esempio di Gesù e pensando a come avrebbe agito lui. E sai una cosa? Le mie emozioni non prendono il sopravvento come una volta. Con l’aiuto di Dio posso e voglio diventare una persona completamente felice, una persona con riposo, pace e fiducia in lui, e che non ha più bisogno di cedere ai suoi sentimenti! È piuttosto eccitante, in realtà!

Versetti davvero utili:

“Non che io abbia già ottenuto tutto questo o sia già arrivato alla perfezione; ma proseguo il cammino per cercare di afferrare ciò per cui sono anche stato afferrato da Cristo Gesù.  Fratelli, io non ritengo di averlo già afferrato; ma una cosa faccio: dimenticando le cose che stanno dietro e protendendomi verso quelle che stanno davanti, corro verso la mèta per ottenere il premio della celeste vocazione di Dio in Cristo Gesù.” Filippesi 3:12-14.

“Ma non faccio nessun conto della mia vita, come se mi fosse preziosa, pur di condurre a termine la mia corsa e il servizio affidatomi dal Signore Gesù, cioè di testimoniare del vangelo della grazia di Dio.” Atti 20:24.

Sono così grata che Dio mi ha parlato fin dalla più tenera età e che mi ha eletta prima della creazione del mondo. (Efesini 1:4) Posso essere libera da come sono e non avere pretese nei confronti degli altri! Che vita felice!

Potresti essere interessato a leggere di più sulla nostra pagina tematica sull’essere cristiani, o nelle seguenti testimonianze:

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

La grazia in Gesù Cristo

Scritto da Sigurd Bratlie

“Quando si pensa alla grazia si pensa perlopiù al perdono. E poiché tutti abbiamo peccato, tutti abbiamo bisogno della grazia.” Sigurd Bratlie apre con queste parole questo opuscolo. Tuttavia, continua col descrivere a fondo che la grazia che è in Cristo Gesù significa molto di più del perdono. Significa anche verità e aiuto. Ci insegna a non peccare, in modo che possiamo essere completamente liberi per vivere una vita di vittoria che conduce a perfezione.