Passa al contenuto

Il segreto per superare il timore degli altri

Il timore degli altri si manifesta in modi diversi in diverse personalità, ma è presente in tutti noi. Vuoi sapere come liberartene?
Overcoming fear of man

Che cos’è il timore degli altri?

Che tu sia introverso o estroverso, una decorazione da parete o il cuore della festa, o qualsiasi altra cosa intermedia, il timore degli altri ha i suoi appigli in tutti noi. Si mostra in molti modi diversi:

  • Bisogno di approvazione/timore di disapprovazione
  • Bisogno di accettazione
  • Pressione dei pari
  • Bisogno di onore
  • Bisogno di riconoscimento
  • Paura delle critiche
  • Paura dell’umiliazione
  • Ecc.

Queste cose possono portarci a:

  • Criticare le nostre decisioni
  • Diventare timidi quando dovremmo essere audaci
  • Essere disobbedienti a Dio
  • Avere scarsa fiducia in se stessi
  • Giudicare la nostra autostima in base alle altre persone
  • Essere inattivi
  • Non essere noi stessi
  • Indecisione
  • Fede instabile

Il timore degli altri – il grande paralizzatore

Il timore degli altri può essere uno dei più grandi ostacoli al servizio del Signore. La maggior parte di noi ce l’ha profondamente radicata nella nostra natura. Si mostra in modi diversi con personalità diverse, ma è lì.

Può diventare una forma di schiavitù! Può essere particolarmente vincolante con le persone sulle quali voglio fare una buona impressione. Alcune persone cambieranno e si adatteranno in base a ciò che pensano che la gente voglia vedere in loro. Può arrivare al punto di diventare un “modellatore” virtuale, che cambia le mie opinioni, la mia personalità, ecc. a seconda di chi è con me. Questa non è la gloriosa libertà che è in Cristo!

Posso esserne così legato che sono cieco di fronte a ciò che è veramente importante.

Il mio ego

Come posso essere completamente obbediente alla parola di Dio se mi preoccupo di ciò che penseranno gli altri di me se lo sono? Come posso onorarlo con la mia vita? Come posso ricevere onore da lui? (Giovanni 12:26)

Cosa possono farmi davvero le parole e i pensieri della gente su di me? Possono generare un po’ di imbarazzo, forse un po’ di umiliazione, e sicuramente dei momenti spiacevoli. In breve, il mio orgoglio, il mio ego, è ferito. Ma la verità è che ho bisogno che il mio orgoglio e il mio egoismo siano abbattuti, per potermi concentrare sul diventare come Gesù che è mansueto e umile di cuore, e allo stesso tempo zelante per il Signore!

“Perché la nostra momentanea, leggera afflizione ci produce un sempre più grande, smisurato peso eterno di gloria.” 2 Corinzi 4:17. Essere in grado di stare davanti al cospetto di Dio vale molto di più di qualsiasi onore da parte della gente. Allora divento radicato, fermo e inamovibile.

Leggi di più: 4 verità inconfutabili su Gesù

Come posso vincere il timore degli altri?

La prima cosa importante che devo fare per vincerla è riconoscere che ho timore degli altri.

Ho bisogno di cercare un amore così profondo per Gesù che temo di peccare contro di Lui – così che ciò che diventa la cosa più importante è compiacerlo e onorarlo.

Poi, passo dopo passo faccio le scelte che devo fare e divento libero di agire in obbedienza alla fede, invece che secondo l’approvazione che brama la mia carne. Prego per ricevere aiuto e forza per vincere i pensieri su “Che cosa pensano?” e mi baso sulla parola di Dio come mia arma. Lentamente ma sicuramente i miei pensieri si alleneranno ad allontanarsi dall’essere vincolati dal volere l’onore delle persone nel servire il Dio vivente. Allora sperimenterò la libertà!

Per vincerla devo attraversarla. Devo essere obbediente nonostante le mie paure. Dio mi darà tutta la forza per fare ciò di cui non sono capace da solo. Devo andare in fede – fiducia in Dio che mi farà superare la situazione in cui mi sento spaventato o stupido, privo di coraggio, in cui mi sento timido, ecc. Se faccio un passo anche quando non mi sento di farlo, allora Dio mi darà la forza.

Qualunque cosa la gente pensi di me, devo affrontare il peccato nella mia carne. Devo incontrare l’orgoglio, l’ego, il risentimento, la timidezza, o qualsiasi cosa in me stesso che mi impedisca di servire Dio nel modo più completo possibile, e vincerlo. Questo per condividere con Cristo la comunione alle sue sofferenze. Tutta la sua vita Gesù si è scontrato con persone che non erano d’accordo con Lui, lo disprezzavano e lo guardavano dall’alto verso il basso. Ma non lasciò che tutto questo gli impedisse di fare il lavoro che doveva fare sulla terra. Si è umiliato e ha vinto tutto ciò che in lui si opponeva alla volontà di Dio. Se lo seguiamo e facciamo lo stesso, come hanno fatto gli apostoli, saremo in gloriosa compagnia!

“Fissando lo sguardo su Gesù, colui che crea la fede e la rende perfetta. Per la gioia che gli era posta dinanzi egli sopportò la croce, disprezzando l’infamia, e si è seduto alla destra del trono di Dio.  Considerate perciò colui che ha sopportato una simile ostilità contro la sua persona da parte dei peccatori, affinché non vi stanchiate perdendovi d’animo.” Ebrei 12:2-3.

Versetti da usare come armi quando siamo tentati a temere gli altri:

“Dio infatti ci ha dato uno spirito non di timidezza, ma di forza, d’amore e di autocontrollo.” 2 Timoteo 1:7.

“In Dio ho fiducia e non temerò; che potrà farmi l’uomo?” Salmi 56:11.

“Nessuna tentazione vi ha còlti, che non sia stata umana; però Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze; ma con la tentazione vi darà anche la via di uscirne, affinché la possiate sopportare.” 1 Corinzi 10:13.

“Una voce dice: «Grida!» E si risponde: «Che griderò?» «Grida che ogni carne è come l’erba e che tutta la sua grazia è come il fiore del campo. L’erba si secca, il fiore appassisce quando il soffio del SIGNORE vi passa sopra; certo, il popolo è come l’erba. L’erba si secca, il fiore appassisce, ma la parola del nostro Dio dura per sempre».” Isaia 40:6-8.

“Gesù gli rispose e gli disse, ‘Vattene via da me, Satana!   «Sta scritto: “Adora il Signore, il tuo Dio, e a lui solo rendi il tuo culto”». Luca 4:8.

“La paura degli uomini è una trappola, ma chi confida nel SIGNORE è al sicuro.” Proverbi 29:25.

“E ora, Israele, che cosa chiede da te il SIGNORE, il tuo Dio, se non che tu tema il SIGNORE, il tuo Dio, che tu cammini in tutte le sue vie, che tu lo ami e serva il SIGNORE, il tuo Dio, con tutto il tuo cuore e con tutta l’anima tua, che tu osservi per il tuo bene i comandamenti del SIGNORE e le sue leggi che oggi ti do?” Deuteronomio 10:12–13.

“Se siete insultati per il nome di Cristo, beati voi! Perché lo Spirito di gloria, lo Spirito di Dio, riposa su di voi. “ 1 Pietro 4:14.

“Resistetegli stando fermi nella fede, sapendo che le medesime sofferenze affliggono i vostri fratelli sparsi per il mondo.” 1 Pietro 5:9.

Sei interessato a saperne di più? Questi articoli sono molto utili per superare la paura dell’uomo:

Gesù è il tuo primo amore?

Insegnamenti chiave

Scopri come la Parola di Dio ci sfida e ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere a una vita di vittoria.

Scarica ebook gratis

Cosa significa essere un cristiano

Essere un cristiano è una vita molto più profonda del semplice chiedere a Gesù di entrare nel tuo cuore e credere nel perdono dei peccati. È una vita di sviluppo e crescita nelle cose di Cristo. Questo opuscolo presenta in modo molto chiaro e semplice le basi di una vita cristiana.

Seguici