This website uses cookies to recognize repeat visits and preferences, to provide social media features and to analyze traffic. By clicking “I Accept,” or by using our site, you consent to the use of cookies and our Terms of Use.
Il manuale di istruzioni di cui hai bisogno per vincere il peccato

Il manuale di istruzioni di cui hai bisogno per vincere il peccato

Dio ci ha chiamati a una vita di vittoria, ed ecco come possiamo dominare il peccato!

“Ma grazie siano rese a Dio che sempre ci fa trionfare in Cristo e che per mezzo nostro spande dappertutto il profumo della sua conoscenza.” 2 Corinzi 2:14.

Sempre vittoria! Queste parole non possono che infiammare i nostri cuori! Avere sempre sotto i nostri piedi Satana, le nostre concupiscenze e il mondo! Questo è possibile, e a questo siamo chiamati. (Luca 10:19; 1 Pietro 2:21).

Vincere il peccato: la chiamata di Dio nelle nostre vite

Questa è la chiamata di Dio nelle nostre vite, vivere una vita di perfetta vittoria. La parola di Dio relativamente ad una vita di perfetta vittoria – in altre parole, di vittoria sul peccato – è stata annunciata per secoli all’umanità, ma per la maggior parte è ancora solo una luce che brilla in un luogo buio. Le promesse della parola non sono diventate esperienze di vita. È la volontà di Dio che prestiamo attenzione alla parola profetica fino a che non spunti il giorno e non sorga la stella mattutina nei nostri cuori. Cristo deve essere la nostra luce, perché possiamo ottenere la vittoria solo “in Lui”. La parola di Dio può allontanare le tenebre e l’incredulità.

Leggi di più qui: 14 versetti che dimostrano che Dio vuole che noi abbiamo vittoria sul peccato

Dio aveva già parlato alle prime persone della vittoria. “Ma se agisci male, il peccato sta spiandoti alla porta, e i suoi desideri sono rivolti contro di te; ma tu dominalo!” Genesi 4:7. Caino non ascoltò Dio; si voltò in cuor suo e agì secondo il suo desiderio. Avrebbe potuto ricevere la forza per dominare il peccato, ma scelse di non farlo. Facciamo in modo di ascoltare e agire secondo la parola che Dio ancora ci dice, perché Lui non è cambiato. In Romani 5:17 leggiamo dell’abbondanza della grazia e del dono della giustizia con cui vivremo e regneremo per mezzo di Gesù Cristo. Dio ci chiede la vittoria, e ci dà anche la forza per ottenerla. Queste forze enormi di cui abbiamo bisogno sono una parte intrinseca della fede, perché la nostra fede è la vittoria che ha vinto il mondo.

Vinciamo e siamo benedetti, se non realizziamo i desideri della carne ma rinunciamo a tutte le sue lusinghe. Se perseveriamo in questo modo, riceveremo la corona della vita che Dio ha promessa a coloro che lo amano. Tuttavia, qui sta la difficoltà: è la via stretta, ma è anche l’autostrada regale che conduce alla vita.

Vegliare: la prima condizione per vincere

“Quel che dico a voi, lo dico a tutti: Vegliate!”. Marco 13:37. Questa è la prima condizione per ottenere la vittoria. Qualcuno che veglia e prega è sempre vittorioso ed evita tentazioni inutili. Quando lo facciamo, non saremo tentati oltre le nostre forze. Allora anche Dio con la tentazione crea una via di uscita, così che possiamo sopportarla. Non è così difficile abbandonare le cose di questo mondo se la nostra mente è in Dio; ma se la nostra visione non va oltre le cose terrene e abbiamo in mente solo cose visibili, non è così facile quando ci prendono d’assalto Satana e le concupiscenze. Tuttavia, se la nostra mente è piena di cose che sono buone agli occhi di Dio, noi siamo invincibili; stiamo in guardia e il malvagio non ci toccherà. Allora viviamo con Cristo, dominiamo il peccato con Lui e otteniamo sempre la vittoria – vincendo il peccato! (1 Timoteo 2:3; 1 Giovanni 5:18).

La parola di Dio indica sempre ciò che è perfetto e lo Spirito ci guida nella stessa direzione. Per raggiungere questo obiettivo dobbiamo combattere e lottare. Ogni resistenza della carne contro lo Spirito deve essere vinta. È allora – quando consideriamo il requisito perfetto di Dio per essere giusti e buoni come Lui – che dobbiamo considerare che la longanimità di Dio è per la nostra salvezza, di modo che non ci stanchiamo nella nostra anima. (2 Pietro 3:14-16). Abbiamo un disperato bisogno della longanimità di Dio, specialmente quando si tratta di essere purificati da macchie e rughe per farci comparire irreprensibili davanti a Lui!

Dio è infinitamente buono!

Il Signore è pieno di compassione e misericordioso (Giacomo 5:11), ed è longanime con le persone, perché non è la sua volontà che qualcuno muoia. Tutti coloro che vogliono possono venire e ricevere liberamente l’acqua della vita. Lui sostiene tutti quelli che cadono. (Salmi 145:14). Segue attentamente tutti: “Poich’egli rende all’uomo secondo le sue opere, fa trovare a ognuno il salario della sua condotta.” Giobbe 34:11. L’infedeltà ed evitare le responsabilità ricevono il loro giusto giudizio. Dio non ridurrà mai i suoi presupposti una volta che ci avrà illuminato riguardo a una vita di vittoria. A Mosè non fu permesso di entrare nel paese perché colpì la roccia invece di parlarle. “Anche contro di me il SIGNORE si adirò per causa vostra, e disse: ‘Neanche tu vi entrerai.’”  Deuteronomio 1:37. Così preciso è il requisito di Dio, che osserviamo i suoi comandamenti. (Esodo 23:20-21.)

Un singolo atto di disobbedienza, pur se così piccolo, ci porta ad una perdita eterna.

Dio è infinitamente buono; può compiere cose meravigliose in persone peccaminose ma umili. Se credi, vedrai la gloria di Dio. Lui può fare di te un vincitore, forte del suo immenso potere, incrollabile come il monte Sion. Il tuo sole non tramonterà più. Sempre vittoria!

“Il tuo sole non tramonterà più, la tua luna non si oscurerà più; poiché il SIGNORE sarà la tua luce perenne,i giorni del tuo lutto saranno finiti.” Isaia 60:20.

Questo articolo è stato tradotto dal norvegese ed è stato pubblicato per la prima volta con il titolo “Vittoria” nel periodico Skjulte Skatter (Tesori Nascosti) nell’agosto 1935.
© Copyright Skjulte Skatters Forlag |CristianesimoAttivo

Se non indicato diversamente, le scrittura sono riprese da La Nuova Riveduta®. Tutti i diritti riservati.