Paolo e Sila: Fortificati nel loro uomo interiore

Paolo e Sila: Fortificati nel loro uomo interiore

Ti sei mai chiesto come Paolo e Sila riuscirono a mantenere la loro gioia mentre erano imprigionati?

Nonostante fossero stati flagellati e imprigionati, Paolo e Sila riuscirono a mantenere le loro menti in Cristo Gesù, pregando a Dio e cantando lodi a lui così che l’intera prigione tremò, le catene furono sciolte e le porte aperte! Come riuscirono a farlo? (Atti 16:22-35).

Non guardare alle cose esteriori!

Affinché egli vi dia, secondo le ricchezze della sua gloria, di essere potentemente fortificati, mediante lo Spirito suo, nell'uomo interiore, e faccia sì che Cristo abiti per mezzo della fede nei vostri cuori, perché, radicati e fondati nell'amore, siate resi capaci di abbracciare con tutti i santi quale sia la larghezza, la lunghezza, l'altezza e la profondità…” Efesini 3:16-19.

Le circostanze esteriori esercitano una profonda influenza su di noi come esseri umani. Queste circostanze possono essere estremamente variabili come anche molto difficili. Il nostro uomo interiore è il nostro rapporto con Dio e le sue leggi. (Romani 7:22-23). Paolo prega affinché lui possa essere potentemente fortificato mediante il suo Spirito. Questo vuol dire che abbiamo forza per preservare il nostro rapporto con Dio e meditare sulle sue leggi così che possiamo attenerci ad esse, a prescindere dalle nostre situazioni esterne! Attenendoci alle leggi dello Spirito di vita, veniamo liberati dal peccato e dalla morte, e le nostre afflizioni producono un sempre più grande, smisurato peso eterno di gloria. (Romani 8:2; 2 Corinzi 4:17-18).

La domanda è cosa guardiamo – le cose visibili o le cose invisibili. Coloro che non riescono a mantenere il loro rapporto con Dio guardano le cose esteriori. Allora finiscono sotto la legge del peccato e della morte, e tutto diventa difficile e pesante. Pertanto, è di vitale importanza che il nostro uomo interiore venga forticato mediante lo Spirito – esattamente come lo erano Paolo e Sila.

“Perché, radicati e fondati nell'amore, siate resi capaci di abbracciare …” È difficile sopportarsi come essere umani. Pertanto, diventare uno è la cosa più difficile di tutte. Usciamo così facilmente dall’amore da quello che viene detto o fatto se non siamo fondati nell’amore. Allora non riusciamo a comprendere quello che porta a vita e pace. Se siamo fondati nell’amore, se abbiamo forza nel nostro uomo interiore per continuare nella legge dello Spirito della vita a prescindere da quello che viene detto o fatto, capiamo, grazie ai suggerimenti dello Spirito nei nostri cuori, quello che dobbiamo fare che porta a vita e pace! (Romani 8:6).

Le circostanze esteriori di Paolo e Sila

Quando pensiamo alle circostanze esteriori nelle quali si trovava Paolo quando diede quesa esortazione, Rallegratevi sempre nel Signore. Ripeto: rallegratevi!” capiremo immediatamente cosa vuol dire avere un uomo interiore fortificato. Quando ci pensiamo, anche l’esortazione di Paolo avrà più peso.

Senza essere influenzati dai bisogni fisici e dall’incertezza in cui visse – se fosse stato condannato a morte o meno – lui trasse dalla pienezza di Dio nel suo uomo interiore e scrisse lettere agli Efesini, ai Filippesi, ecc. affinché siate ricolmi di tutta la pienezza di Dio”. Questo è il tipo di esortazione che lui diede. Poi scrisse oltre: E la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù”. (Filippesi 1:12-21; Efesini 3:19; Filippesi 4:4-7).

Come puoi vedere, questo è il segreto del crescere in Dio e di una vita felice. Allora l’esito da tutte le nostre circostanze sarà glorioso. Questo è come Paolo e Sila riuscirono a pregare e a cantare in prigione. Possiamo vedere l’esito di tutto questo. Il carceriere e tutta la sua famiglia furono salvati.

Questo sarà l’esito per tutti noi a prescindere da che tipo di prigione o in quale situazione siamo quando lo Spirito fortifica il nostro uomo interiore affinché i nostri cuori e le nostre menti vengano preservate in Cristo Gesù. Allora tutte le porte si apriranno e tutte le catene cadranno, esattamente come con Paolo e Sila.


Quest’articolo è stato tradotto dal norvegese, ed è una versione leggermente modificata di un articolo pubblicato per la prima volta sul periodico della BCC
Skjulte Skatter (Tesori Nascosti) nel maggio 1965, con il titolo “L’uomo interiore”.
© Copyright Stiftelsen Skjulte Skatters Forlag

Se non indicato diversamente, le scrittura sono riprese da La Nuova Riveduta®. Tutti i diritti riservati.

CristianesimoAttivo® della Brunstad Christian Church ha l'obbiettivo di mostrare come la parola di Dio ci rende capaci di vivere una vita al 100% in accordo con la sua volontà, in modo che non dobbiamo più cadere nel peccato, ma possiamo giungere ad una vita di vittoria.
Approfondisci su CristianesimoAttivo
Seguici
Sta caricando
Termini di utilizzo: Ad eccezione dell'uso personale, è vietata la riproduzione e distribuzione di contenuti dal sito web CristianesimoAttivo senza la preventiva autorizzazione scritta. © bcc.media foundation