Questo è l’unico modo per diventare come Gesù

L’essere conformi all’immagine del Figlio di Dio si basa su questo unico fattore cruciale.

Scritto da Aksel J. Smith
Questo è l’unico modo per diventare come Gesù

Siamo stati chiamati ed eletti, prima della fondazione del mondo, per diventare “conformi all’immagine del Figlio suo”. (Romani 8:29.) Perché ciò avvenga, è necessaria l’assoluta umiltà.

Siamo paragonati all’argilla nella mano del vasaio. Se l’argilla è morbida e malleabile, è facile per il vasaio fare un vaso fine con l’argilla; ma se è dura si rompe, e non può fare il vaso che voleva. Invece, deve rimodellare l’argilla e trasformarla in un vaso più piccolo. Anche per noi è così. Più umili siamo, tanto più Dio può lavorare con noi e plasmarci secondo la sua immagine – di gloria in gloria. Lui ci potrà allora trasformare in vasi in suo onore in un tempo relativamente breve, e saremo santificati e utili al servizio del padrone e preparati per ogni opera buona. (2 Timoteo 2:21)

L’unico modo per conformarsi all’immagine di suo Figlio!

Tuttavia, meno umili siamo, tanto più difficile è per lui lavorare con noi, e diventiamo come argilla dura che si rompe continuamente nella sua mano. Allora ci vorrà molto tempo prima che lui possa fare qualcosa con noi. Se saremo totalmente inflessibili, dovrà trasformarci in vasi di disonore invece che in vasi d’onore. L’umiltà è quindi la via più facile, più breve, di fatto l’unica via per ogni futuro progresso e santificazione.

Gesù Cristo, che è la perfezione personificata, è per noi un esempio di umiltà, come lo è in tutto il resto. Lui ha sempre guardato al Padre e ha fatto la sua volontà in tutte le cose. Possiamo imparare la vera umiltà da lui. Anche noi dobbiamo sottometterci sempre alla volontà di Dio in tutte le cose e umiliarci sotto la sua potente mano, affinché lui possa elevarci a tempo debito. Tutte le cose sono nella sua potente mano, che è sempre tesa alla salvezza. Tutto ciò che lui ci manda è destinato ad essere conforme all’immagine di suo Figlio.

Ma può farlo solo se siamo umili in tutte le situazioni, perché Dio dà grazia agli umili, ma resiste ai superbi. Non è bello essere un uomo misero se Lui, il Dio vivente, ci resiste. Non andiamo da nessuna parte senza umiltà. La via dell’uomo umile è ricca di benedizioni. Lui può guardare al futuro e dire con Davide, “Certo, beni e bontà m’accompagneranno
tutti i giorni della mia vita; e io abiterò nella casa del SIGNORE per lunghi giorni.”
Salmi 23:6.


Questo articolo è stato tradotto dal norvegese, ed è stato pubblicato per la prima volta nel periodico della BCC Skjulte Skatter (
Tesori nascosti) ad dicembre del 1930, con il titolo “Umiltà.”
© Copyright Stiftelsen Skjulte Skatters Forlag

Potresti essere interessato a saperne di più sulla nostra pagina tematica sull’umiltà, o negli articoli  seguenti:

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

Sono stato crocifisso con Cristo

Scritto da Elias Aslaksen

Questo opuscolo è basato sulle parole di Paolo in Galati 2:20: “Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me…” Qui Elias Aslaksen spiega cosa significa e come il lettore possa avere la stessa testimonianza di Paolo nella propria vita.