Il più bell’invito che riceverai mai

Potresti essere interessato a saperne di più sulla nostra pagina dedicata “Le parole di Gesù” o negli articoli seguenti:

Scritto da Carol Laing
Il più bell’invito che riceverai mai

“Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo.  Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perché io sono mansueto e umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre; poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero».  Matteo 11: 28-30.

Viviamo in un mondo inquieto.

La parola di Dio vale ancora ai nostri giorni? È possibile avere veramente riposo nell’anima, come ci offre qui Gesù? Certo che lo è; la parola di Dio è immutabile e, come è certo che Dio vive, è salda.

Prendi il mio giogo su di te

Possiamo essere molto grati che sia possibile avere un riposo interiore, e che Gesù ci indichi la via per raggiungerlo. “Prendete su di voi il mio giogo…” Cos’è il suo “giogo?”  Basti solo pensare all’imbracatura vincolante utilizzata per mantenere il movimento dei buoi secondo la volontà dell’allevatore. Quando porto il giogo di Gesù, non posso “andare per la mia strada”, ma devo sottomettermi a una volontà superiore. Come può questo portarmi ad un vero riposo nell’anima?

“Imparate da me, perché io sono mansueto e umile di cuore. Che maestro! Lui che sa esattamente cosa vuol dire vivere in un mondo empio, con un corpo e un’anima soggetti a stati d’animo e a molte tentazioni. Con la tendenza a giudicare le cose in base a ciò che penso e sento in ogni momento e a reagire di conseguenza. Lui ci invita ad imparare da lui, che è mansueto e umile (mite) di cuore.

Lì, sotto il giogo di Gesù, capisco che quando Dio ha davvero il controllo della mia vita e io mi sottometto alla sua volontà, trovo il riposo. Qualsiasi protesta contro gli altri, e/o il trattamento che ricevo da loro o le circostanze della mia vita devono cessare. É lui che sta conducendo la mia vita ora, e sto imparando ad essere grato per tutte le cose, perché è la sua perfetta volontà per me. In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi. 1 Tessalonicesi 5:18.

Il mio giogo è leggero

Non succede tutto in una volta, ma sto imparando, come discepolo di Gesù, a diventare mansueto e umile di cuore, confidando in Dio in tutte le situazioni per ottenere un buon risultato, a suo tempo. Non è esattamente quello che ha fatto Gesù, il quale si è sottomesso ad ogni tipo di trattamento – persino alla morte alla croce? Lui ha scelto di soffrire durante la sua vita, piuttosto che peccare, come sta scritto in Ebrei 11:25 e 1 Pietro 4:1. “Il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero.” Potremmo dire: tutto è facile quando voglio soffrire, e lo è davvero, perché con questa disposizione la grazia e il piacere di Dio abbondano in me; lui mi aiuterà a fare la sua volontà.

Andando per la mia strada – ho mai ricevuto il riposo nell’anima, nel mio intimo? Nel tentativo di spingere la mia volontà, o cedendo alla tentazione, trovo, come un bue indisciplinato, che la vita sia pesante; è dura! Lasciare che Dio, il Dio della pace, abbia il pieno controllo, è la via verso ciò che la mia anima desidera, ebbene, la pace che tutto il mondo sta cercando. Beati tutti coloro che ascoltano queste parole di Gesù, loro entreranno davvero nel riposo.

Che opportunità, essere uniti a lui nel servizio del Padre!

Potresti essere interessato a saperne di più sulla nostra pagina dedicata “Le parole di Gesù” o negli articoli seguenti:

Scritture tratte da New King James Version®. Copyright © 1982 di Thomas Nelson. Utilizzate con autorizzazione. Tutti i diritti riservati.

Scarica ebook gratis

L’evangelo di Dio

Scritto da Sigurd Bratlie

Grazia significa che tutti i nostri peccati sono perdonati quando li confessiamo. Ma significa anche che riceviamo il potere di obbedire alla verità con cui è venuto Gesù. In questo libro, Sigurd Bratlie scrive sul tema, mostrando il vero vangelo di Dio che è l’ubbidienza della fede.